home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Procura di Enna indaga su progetto discarica ad Agira

L’indagine punterebbe ad accertare la regolarità del procedimento per il conferimento dei rifiuti speciali in contrada Serra Campana-Cote

Procura di Enna indaga su progetto discarica ad Agira

AGIRA (ENNA) - La Procura di Enna ha aperto un fascicolo conoscitivo sulla discarica di rifiuti speciali in contrada Serra Campana-Cote ad Agira (En). Il decreto che autorizza il progetto è stato firmato, lo scorso 25 ottobre, dall’assessore regionale uscente al Territorio e Ambiente, Maurizio Croce, dopo il parere favorevole per la valutazione di impatto ambientale (Via), rilasciato dalla commissione regionale.

L’indagine della procura punterebbe ad accertare la regolarità del procedimento. Dal decreto emerge, infatti, che nel novembre del 2016, quando il progetto venne trasmesso dall’Arta agli enti locali per i pareri, il comune di Agira chiese anche uno studio di incidenza; l’Arta non ritenne di disporlo e l’ex provincia di Enna non rispose entro 60 giorni, facendo scattare la norma del silenzio-assenso, quindi, il parere favorevole. La discarica dovrebbe sorgere sul terreno di un ex consigliere comunale di Agira; il progetto è di una società privata, il sospetto è che alcuni soci potrebbero avere legami di parentela con funzionari degli enti preposti a pareri ed autorizzazioni. Dopo che il Movimento 5 stelle ha reso noto il decreto di autorizzazione, di cui nessuno era a conoscenza, si è costituito un comitato a difesa del territorio.

Anche il sindaco di Agira, Maria Greco, e la giunta hanno dichiarato battaglia alla discarica e hanno incaricato un legale per impugnare al Tar il decreto regionale, sulla scorta di alcune possibili irregolarità. Tra queste la mancata valutazione della presenza, a poco più di un chilometro e mezzo in linea d’aria, della riserva naturale Vallone Piano Corte, protetta come una delle ultime «zone umide» interne dell’isola. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • freeman

    01 Dicembre 2017 - 14:02

    sotto questa discarica c'è una miniera di zolfo ormai dismessa proprio per infiltrazioni di acqua, a meno di 100 mt ci sono delle sorgenti d'acqua che escono nel vallone adiacente che confluiscono alla diga sciaguana ci sono anche un paio di pozzi d'acqua e parecchie sorgenti che escono fuori nell'aria d 200 mt tra cui un laghetto semi naturale,non solo la zona e piena di fauna e uccelli più o meno rari come piane falchi e durante le migrazione da qualche anno anche fenicotteri e 2 cigni.l'area della discarica si trova anche su un terreno molto friabile perchè composto ma materiale estratto dalla miniera ma nessuno e venuto mai a constatare invito la stampa a venire a fare un giro

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO