home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Piazza Armerina, sollecito a Sgarbi sulle sorti del Triclinium della Villa

Dall’Udc impegno per mettere in sicurezza e evitare danni al sito

Piazza Armerina, sollecito a Sgarbi sulle sorti del Triclinium della Villa

Piazza Armerina (Enna) - L’Udc locale si farà portavoce delle problematiche del Triclinium della Villa romana del Casale presso il nuovo assessore regionale ai beni culturali Vittorio Sgarbi. L’Udc interviene nella vicenda dopo aver appreso, attraverso l’articolo pubblicato dal nostro quotidiano «La Sicilia», la necessità di effettuare dei lavori di messa in sicurezza nel più breve tempo possibile per evitare altri danni ai mosaici che raffigurano la Gigantomachia nel Triclinium della Villa romana del Casale, minacciato dal guano dei piccioni e dall’effetto serra prodotto dalla vecchia copertura in plexiglass oltre che dall’umidità di risalita a causa di un generale problema di regimentazione delle acque nell’area del sito archeologico.

L’esponente locale dell’Udc, Miriam Fanella, già candidata del partito per l’Ennese nell’appena trascorsa campagna elettorale per le regionali, dice: «Preso atto dello stato in cui langue una porzione della Villa romana del Casale patrimonio Unesco e significativo indotto turistico, nell'ottica della sua conservazione e dell'asservimento delle opere necessarie alla miglior fruibilità, in qualità di esponente locale dell'Udc e dopo aver esposto la questione anche ai vertici regionali del mio partito abbiamo deciso di chiedere gli interventi necessari al neoassessore regionale ai beni culturali Vittorio Sgarbi, a cui sono particolarmente care da tempo le sorti della Villa avendo ricoperto anche il ruolo di Alto commissario regionale durante i lavori di restauro delle coperture dello stesso sito. Già dalla prossima settimana abbiamo concordato con l’on. Decio Terrana di raggiungere l’assessore Sgarbi per cominciare una proficua discussione sul problema che si auspica possa condurre ad un efficiente programma di interventi»».

Nell’agosto scorso il direttore del Polo museale arch. Susan ha inviato alla Regione un progetto di 9 milioni e 745 mila euro da finanziare tramite il Po-Fesr 2018 – 2020 per le coperture e la revisione generale. Nel frattempo però soprattutto il Triclinium continua ad avere evidenti problemi a causa di vari fattori per cui occorre un finanziamento immediato per tamponare l’emergenza.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO