WHATSAPP: 349 88 18 870

Valguarnera Caropepe: «No alla moschea», «Siete razzisti» e in aula consiliare si sfiora la rissa

Diventa sempre più spinoso il caso dell'accordo con gli arabi

Valguarnera Caropepe: «No alla moschea», «Siete razzisti» e in aula consiliare si sfiora la rissa

Valguarnera. Sarà un consiglio comunale straordinario a trattare il delicato tema del Protocollo d’intesa con gli arabi firmato lo scorso 8 maggio dal sindaco Francesca Draià e dai sindaci di Aidone e Piazza Armerina. Un protocollo che, tra le altre cose, prevede la costruzione di una moschea a Valguamera. Per ragioni procedurali, così come sostenuto dal presidente del civico consesso, Enrico Scozzarella, l’ordine del giorno presentato dal “Comitato per il No al Protocollo d’intesa con gli arabi”, che chiedeva di votare un documento politico che indicasse al sindaco Draià di produrre un atto formale che rendesse nullo quanto siglato lo scorso 8 maggio, non si è potuto portare avanti. Ma dinanzi a un’aula gremita di gente, l’argomento ha preso il sopravvento. Venerdì pomeriggio è stata forte la tensione in aula con la presenza di polizia e carabinieri a vigilare su quanto stava avvenendo. Il sindaco, alla fine della sua relazione su quanto svolto nel primo anno di governo, ha rimarcato che il protocollo d’intesa con gli arabi è solo un atto di presa visione, sottolineando che quanto da lei firmato non ha nessun valore né alcun vincolo, visto che sull’accordo con il governo dell’Arabia Saudita, manca la firma del sovrintendente ai Beni culturali di Enna, anche perché l’accordo con gli arabi prevede la ristrutturazione di alcuni siti archeologici. Momenti di forte tensione, per fortuna raffreddati da una immediata sospensione della seduta, si sono registrati quando il consigliere comunale del Pd, Roccazzella, al “no” corale dell’aula e del pubblico, alla quale aveva chiesto se voleva la moschea a Valguarnera, ha detto “siete razzisti”. Dopo la sospensione le scuse del consigliere Roccazzella, ma quando il gruppo di minoranza “L’altra voce per Valguarnera”, ha abbandonato l’aula i lavori sono stati sospesi.

«Quanto avvenuto venerdì sera in consiglio comunale - dice il portavoce del “Comitato per il No al Protocollo d’intesa con gli arabi”, Arcangelo Santamaria - ci rammarica. Avremmo la pazienza di attendere che il consiglio comunale, in un apposita seduta, si esprima per il “si” o per il “no” al protocollo con gli arabi. Accettiamo le scuse del consigliere Roccazzella che ci ha tacciati di razzismo e sorvoliamo sulle provocazioni di qualche altro consigliere comunale allergico ai comitati spontanei, a differenza di altri membri del suo gruppo».

«Ovviamente - continua Santamaria - su questa vicenda che preoccupa non poco la nostra cittadinanza e quella di Aidone e Piazza Armerina, vogliamo chiarezza e rassicurazioni formali. Visto che sono stati tirati in ballo dal sindaco Draià, chiederemo delucidazioni al prefettto di Enna e, tramite il competente assessorato regionale, al sovritendente ai Beni culturali di Enna».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa