WHATSAPP: 349 88 18 870

«Pronti a tutto pur di riportare pulizia e decoro a Enna»

Giovedì il sindaco Dipietro incontra il direttore generale dell'assessorato regionale Pirillo

«Pronti a tutto pur di riportare pulizia e decoro a Enna»

«Ora basta, il tempo d'attesa è finito e siamo pronti a qualsiasi azione pur di riportare pulizia e decoro in città». È adirato il sindaco di Enna, Maurizio Dipietro, per la crisi rifiuti, i cui cumuli sono notevolmente aumentati negli ultimi giorni. Ed il primo effetto lo ha avuto perché per giovedì mattina ha ottenuto un incontro con il direttore generale dell'assessorato regionale ai rifiuti, Maurizio Pirillo. «a cui rappresenterò le richieste del Comune di Enna per uscire dalla crisi, dopo di che se non ci sarà un'apertura prenderemo eventualmente le dovute decisioni, anche drastiche» anticipa Dipietro aggiungendo che rappresenterà «in termini perentori la posizione del Comune e quali saranno le azioni se non ci daranno soluzioni».

Sul tavolo il sindaco di Enna porterà la richiesta di sbloccare il Piano sui rifiuti che permetterebbe al Comune di gestire in proprio la raccolta dei rifiuti. «La vicenda dell'Ato deve finire ora, la Regione l'ha commissariato da anni ma non è mai stata in grado di farla funzionare» osserva Dipietro spiegando che «la Regione deve consentire ad Enna di avere un servizio efficiente. Da mesi abbiamo ormai completato le procedure per gestire tramite una società interamente comunale il servizio e non sono più tollerabili i ritardi con cui l'assessorato regionale non ha esitato ad oggi il Piano d'intervento». Al sindaco arrivano continue lamentele per la presenza di cumuli di rifiuti: «Tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto, purtroppo non dipende da noi ma adesso basta, ci devono mettere nelle condizioni di gestirci il servizio ed avere la città pulita». Per l'immediato, invece, Dipietro dice: «Se l'Asp riterrà che c'è un'emergenza igienico-sanitaria disporrò il “191” (affidamento temporaneo ad una ditta esterna, ndr)».

Da ieri, intanto, qualche mezzo per la raccolta, che la scorsa settimana era stato bloccato per il mancato pagamento del nolo, è tornato in servizio ma, avverte Dipietro, «attenzione perché il problema si riproporrà nuovamente. Per smaltire gli attuali rifiuti in città ci vorranno almeno tre giorni e tra poche settimane saremo allo stesso punto e sarà così fino a quando ci sarà una gestione dell'Ato».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa