home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Libero Consorzio ennese, dalla prossima settimana contrattisti al lavoro

Gli accordi giuridico-economici prevedono la proroga fino al prossimo 31 dicembre

Libero Consorzio ennese, dalla prossima settimana contrattisti al lavoro

I contrattisti del Libero Consorzio comunale di Enna torneranno in servizio dalla prossima settimana. L'attesa notizia è arrivata ieri pomeriggio dopo una giornata intensa e ne da conferma l'assessore regionale Luisa Lantieri: «Posso finalmente dire che i contratti giuridico-economici sono stati prorogati fino al 31 dicembre». Entro metà della prossima settimana, dunque, torneranno a lavorare avendo ottenuto quello che chiedevano ossia la proroga massima.

«Tutti i problemi sono stati risolti, il commissario Rizza adesso può procedere alla firma dei contratti» ha aggiunto l'assessore regionale. Quella di ieri è stata una giornata intensa con la Lantieri che ha fatto la spola tra Enna e Palermo ma anche il deputato Alloro è intervenuto per rassicurare i precari.

Che sarebbe stata una giornata campale si è capito di mattina nel vertice tra l'assessore Lantieri, il commmissario del Libero Consorzio, Margherita Rizza, ed i dirigenti dell'ente decisi a risolvere la questione senza ulteriori rinvii.

Il caso ennese sembrava essere diventato un vero rompicapo perchè nonostante gli sforzi della politica non si riusciva a trovare una soluzione per riportare in servizio i precari. Per la verità anche i dirigenti dell'ex Provincia le hanno provate tutte ma la realtà è che la coperta era inizialmente troppo corta e le somme non bastano a coprire tutti i servizi così come a ridare il lavoro ai precari ormai fermi da agosto. Già dalle prime ore del mattino i circa cento precari si erano sistemati nell'aula consiliare provinciale spiegando che «oggi (ieri ndr) è una giornata cruciale, si deciderà il nostro futuro». Il sogno era proprio quello di un contratto fino al 31 dicembre, il timore quello di un contratto per un mese lasciando magari l'incombenza al nuovo presidente del Libero Consorzio che nel frattempo si sarebbe insediato senza però essere nelle condizioni di prendere decisioni su due piedi così in fretta. Nel tardo pomeriggio però il sospiro di sollievo con la conferma che i problemi erano superati e che dalla prossima settimana tutti i precari saranno contrattualizzati, torneranno a lavorare e i servizi potranno riprendere a funzionare.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa