home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

La neve non dà tregua al territorio ennese, Calascibetta la più colpita

Giornata di grandi disagi anche ieri. Molte strade sono rimaste irraggiungibili. Situazione molto critica sulla A19

La neve non dà tregua al territorio ennese, Calascibetta la più colpita

ENNA - Provincia di Enna ancora sferzata dalla neve. Anche quella di ieri è stata una giornata da bollino rosso a causa di una intensa nevicata che in poche ore ha bloccato numerose strade cittadine. Situazione molto critica sulla A19 bloccata, e riaperta nel primo pomeriggio, all'altezza dello svincolo per Enna irraggiungibile, tra l'altro, dalla Ss 117 bis a causa di alcuni mezzi andati di traverso per la neve.

Che sarebbe stata una giornata difficile si è visto già alle prime ore del giorno quando ha iniziato a nevicare con forte intensità tanto da imbiancare subito le strade, molte delle quali hanno avuto notevoli criticità sia ad Enna alta che nella parte bassa della città. Per tutta la mattinata una squadra di volontari della protezione civile ha dato assistenza a diversi automobilisti nel montaggio delle catene. Comparse in città anche “maxi stalattiti”, in un caso – zona Carmine – ha raggiunto 1 metro e 20 cm.

Un'emergenza neve vista con sentimenti e da prospettive diverse tra chi ne ha goduto come gli studenti, chi ne ha patito come i lavoratori e chi ne è stato innervosito per i disagi.

La nevicata di ieri, in aggiunta a quella dei giorni scorsi, ha però portato i primi consistenti danni con la caduta di alcuni alberi che fortunatamente non hanno ferito nessuno ma danneggiato diverse auto. È successo alla Villa Farina dove si sono spezzati due grossi rami finiti su due auto; altri casi si sono verificati in viale IV Novembre, dinanzi l'autoparco della Sais, nei pressi del carcere ed in via Roma. In tutti i casi è stato fatale il peso della neve che ha giocato un brutto scherzo visto che se non ci fosse stata l'ondata di maltempo, oggi dovevano iniziare i lavori per tagliare oltre trenta alberi pericolanti. Soprattutto quelli della Villa Farina erano tra quelli più critici e già da mesi era atteso un intervento che adesso si rende ancor più urgente nella speranza che le condizioni meteo diano tregua. Lo hanno confermato l'assessore Contino, il dirigente dell'Ufficio tecnico Paolo Puleo ed il responsabile del servizio verde pubblico Paolo Scarlata durante i diversi sopralluoghi.

Intanto anche oggi tutte le scuole di Enna resteranno chiuse su ordinanza del sindaco.

Le precipitazioni di ieri hanno colpito soprattutto il capoluogo, Calascibetta e Villarosa lambendo Nicosia. Sul versante nord della provincia, già duramente colpito, non si sono registrate nevicate tali da creare problemi tant'è che i mezzi ed il personale dell'ex Provincia sono stati maggiormente impegnati a liberare le strade di arroccamento al capoluogo.

Nel pomeriggio, invece, si è provveduto a spargere il sale in tutte le strade provinciali dell'Ennese per prevenire il pericolo ghiaccio. Da oggi dovrebbe arrivare una tregua.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa