home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

«Sono bloccate dalle norme, non dal Comune»

L'assessore ai Servizi cimiteriali del Comune di Enna, Contino, sollecitato da un cittadino risponde sulle estumulazioni

«Sono bloccate dalle norme, non dal Comune»

Enna - «Le estumulazioni sono bloccate da metà 2016 per consentire l'adeguamento ad alcune normative, non c'è nessuna mancanza di volontà né degli operai né dell'amministrazione». Risponde così l'assessore ai Servizi cimiteriali, Giovanni Contino, sollecitato da un cittadino che nei giorni scorsi aveva pacificamente occupato gli uffici del cimitero per sollecitare il trasferimento della salma della moglie.

Contino ha spiegato che si è proceduto a dei lavori necessari per consentire le operazioni di estumulazione tant'è, spiega, «che abbiamo aumentato le strutture utili a questi processi». Si tratta di due box in lamiera dove avviene lo stoccaggio delle casse mortuarie e dei vestiti indossati dalle salme proprio come impone la legge nel piano di differenziazione dei rifiuti. Dei servizi cimiteriali e dello stato in cui versa Contino ne ha di recente discusso in consiglio comunale con l'opposizione che ha chiesto ulteriori sforzi. Tra gli interventi posti in essere c'è il ripristino della strada a monte del cimitero, chiusa da circa due anni con conseguenti disagi che dovrebbero presto terminare con la fine dei lavori che permetteranno nuovamente il transito alle auto.

Altro tema sulla quale l'assessore Contino interviene è sull'impiego del personale. «Per realizzare questo tipo di intervento è necessario impiegare quattro unità, purtroppo un soggetto è assente per malattia e - spiega Contino - si è reso necessario trovare un sostituto».

L'alternativa a questi problemi sarebbe quella di esternalizzare il servizio ma lo stesso Contino si dice contrario: «Non è la via giusta da seguire perchè questo farebbe ricadere sui cittadini il costo del servizio, chiedo invece pazienza soprattutto perchè lo stop delle estumulazioni è stato momentaneo così come la difficoltà legata al personale». Ma c'è anche un altro aspetto sul quale Contino è altrettanto fermo e deciso: «Per il trasferimento delle salme ci sono da rispettare delle priorità ed un turno secondo quello che è il numero di protocollo e si procederà secondo questo schema, non ci sono altre vie».

A conferma che si potrà procedere alle operazioni di estumulazione straordinarie, esumazioni e trasferimento di salme c'è l'ordinanza del sindaco che chiude il cimitero tutti i giovedì, da oggi al 30 aprile, dalle ore 7 alle 13.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO