home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Enna, nasce l'ufficio per la "segnalazione dei pericoli stradali"

Viabilità carente e l'amministrazione comunale cerca di ridurre i disagi

Enna, nasce l'ufficio per la "segnalazione dei pericoli stradali"

ENNA - Da qualche settimana il Comune di Enna ha avviato uno speciale ufficio di “segnalazione pericoli stradali”, una scelta politica per cercare di ridurre i disagi ma soprattutto i pericoli per le strade del capoluogo. Una squadra formata da un vigile urbano e un dipendente comunale girerà due volte a settimane per la città a “caccia” di buche.

Anni di mancate manutenzioni radicali hanno purtroppo creato questa situazione che coinvolge anche le aree vicine ai monumenti che andrebbero anch'esse curate con attenzione. Un esempio arriva dalla zona del Castello di Lombardia dove l'unico punto di accesso rimasto percorribile verso la Rocca di Cerere non versa in buone condizioni.

È il caso del viale che dalla piazza antistante al Castello di Lombardia porta al punto più alto della città. La strada presenta delle crepe con la mancanza di pezzi di pavimentazione artistica che costringe i turisti a continue chicane con il rischio di inciampare. Se per il verde pubblico c'è già in itinere l'intervento, sulla pavimentazione sarebbe opportuno pensare ad una manutenzione da avviare al più presto visto l'aumentare delle presenze turistiche durante la stagione estiva. Di fronte alla recinzione (per i lavori che restano fermi) che delimita il muro del Castello e la chiusura dell'anello stradale intorno all'antico maniero sono un limite attrattivo, non resta quindi che offrire il massimo dell'accoglienza che passa anche dal ritiro dei rifiuti. Qui però andrebbe fatto un ragionamento a parte perchè non si capisce la presenza di sacchi di rifiuti di utenze commerciali (per lo più alimentari) ai piedi del Castello in una zona che deve comunque essere raggiunta di proposito. Sembra dunque essere più un problema culturale di chi rispetto alla possibilità di concordare il ritiro con gli operatori ecologici preferisce “sbarazzarsi” dei rifiuti nel modo e nel luogo più inopportuno non cogliendo il danno d'immagine che si rende alla città di fronte ai turisti, quella stessa città che tutti vorrebbero più pulita.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO