home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Zootecnia dell'ennese da innovare

Ad Agira domani una tavola rotonda promossa dalla Cia

Zootecnia dell'ennese da innovare

Agira (Enna) - "Aree interne, zootecnia e sviluppo possibile: la filiera italiana" e' il tema di confronto proposto dalla Confederazione italiana agricoltori di Enna, per l'incontro che si terrà domani ad Agira a partire dalle 18 nell'aula Giovanni Paolo II di piazzale Abbazia. A presidente i lavori sarà Rosa Giovanna Castagna presidente regionale della Cia Sicilia. Al tavolo dei relatori ci sarà anche il presidente provinciale della Cia Giovanni Trovati che introdurrà il tema. Graziano Scardino responsabile regionale Caa Cia relazionerà sul tema delle normative della politica agricola comunitaria (Pac). Interverranno anche l'assessore regionale all'Agricoltura Antonello Cracolici e Giuseppe Nasello dirigente dell'ispettorato agricoltura di Enna. Le conclusioni saranno affidate a Dino Scaravino presidente nazionale Cia Agricoltori. Cia Enna, nell'aprire al confronto di categoria sul tema sensibile della zootecnia nelle aree interne, ha anche lavorato ad un documento in cui sintetizza i punti nevralgici del comparto per creare le condizioni di un discorso a più voci da cui far nascere proposte condivise e in grado di portare vantaggi al comparto.

Un lavoro di squadra, che ha coinvolto le componenti Cia cui ha partecipato attivamente anche il direttore dell'associazione di categoria agricola Salvatore Maimone di cui anticipiamo alcuni punti. Il 60% del Pil è dato dall’attività agrozootecnica (come gran parte dell’occupazione agricola). Tra le province di Messina, Enna e Palermo (monti Madonie, Erei e Nebrodi) ricade il 70 % del patrimonio zootecnico siciliano. Ma nonostante l'evidente imponenza il settore sono tanti i notevoli ostacoli che rischiano di farlo implodere. La sigla di categoria invita a riflettere insieme anche su come il comparto stia subendo una notevole pressione dalla concorrenza estera che genera difficoltà crescenti,portando alla riduzione della redditività aziendale con particolare ricaduta sul segmento maggiormente bovino. Non ultime le numerose incombenze amministrative e sanitarie , la lentezza delle liquidazioni dei premi Agea. Su questi punti e su molto altro Cia Enna intende confrontarsi domani aprendo al dialogo per rinnovare il comparto zootecnico.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa