home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

CRISTOFORO COLOMBO E LA CANNABIS LIGHT CON CBD E CANNABINOIDI UNA FAMIGLIA IN CERCA DI PATERNITA?

Le vie della conoscenza e della verità seguono traiettorie imperscrutabili. Per questo ci chiediamo chi è il Colombo della Cannabis Light? Insomma chi l’ha inventata?

Confezioni di Cannabis Light di Legal Weed con elevato tenore di CBD

Confezioni di Cannabis Light di Legal Weed con elevato tenore di CBD

Nessuno vorrebbe dare agi italiani delle cattive notizie ma, a pensarci bene, per quelli a cui interessa, la verità è che Colombo non scopri l’America, fu l’ultimo a scoprirla. Essere i primi a scoprire qualche cosa e vedere riconosciuto il primato non sono la stessa cosa. Arrivare primi è già molto difficile ma riceverne l’accredito, trarne la patente lo è persino di più. Pensiamo a Meucci, tanto per fare un esempio. Ma potremmo ricordare anche le tante meraviglie che pure sono state, bene o male, inventate da qualcuno ma restano senza paternità. La Pizza prima di Raffaele Esposito chi la inventò? E la birra? Quali nomi sono rimasti scolpiti nelle pagine della storia per queste eccezionali invenzioni? E oggi? Oggi tutti si domandano, per esempio, chi ha inventato i Bitcoin? Satoshi Nakamoto? D’accordo, ma ha chi è? Una persona? Un gruppo di potere? Degli scienziati? Un’organizzazione? Paternità false, paternità incerte, paternità errate, paternità condivise, paternità sconosciute; il tema è complesso e molto controverso. Persino nella vita umana la paternità può essere complessa, lo è stato per millenni in assenza di un test sul DNA. Le vie della conoscenza e della verità seguono traiettorie imperscrutabili. Per questo ci chiediamo chi è il Colombo della Cannabis Light? Insomma chi l’ha inventata?

In Italia c’è chi sgomita per prendersene i meriti basta fare un po' di ricerche on line per capire che, chiunque sia, sgomita senza motivo perché la Cannabis Light era in vendita prima che in Italia, nella vicina Svizzera e da parecchi mesi. Non abbiamo dunque un Cristoforo Colombo della Cannabis Light, ma va bene così, godiamoci la Light e con calma investigheremo. Poi se viene fuori l’inventore lo metteremo sul podio dei grandi benefattori del terzo millennio.

CANNABIS LIGHT COSA SIGNIFICA E COSE RUOTA ATTORNO ALLA PIANTA PALMARE CON LE FOGLIE A PUNTA

La Cannabis Light vola veloce di bocca in bocca e anche se qualcuno magari la chiama Marihuana Light, è la stessa cosa, la citazione di De André non perderà di significato.

La Light piace e fa girare il suo nome oliando la sollecitudine come sanno fare bene le novità. L’erba leggera, in libera vendita perché non psicotropa, sembra proprio avere le ali ai piedi ed ora occupa uno spazio importante nelle nostre conversazioni sociali nonostante se ne sappia poco o nulla. La Light deriva dalla Cannabis e viene prodotta, quella venduta in Italia, quasi tutta all’interno dei confini europei e in coltivazioni di tipo industriale ovvero non spontanee. Quella che conosciamo viene venduta liberamente anche on line, ma non nelle farmacie o nei tabaccai, salvo rari, se non rarissimi casi. Ogni confezione di Cannabis Light in vendita contiene le infiorescenze ma se la qualità è buona non i relativi semi. Questa è solo la punta dell’iceberg. La parte emersa e sotto la vista di tutti, le infiorescenze, non sono che un frammento delle innumerevoli declinazioni che la pianta ha conosciuto nell’attuale proposta del mercato che si insinua, in profondità, nei settori della salute, della cosmesi e della medicina.


Alcune varietà di cannabis light in vendita sul sito di PuntoG-Shop

 

CANNABINOIDI CBD, TERPENI E ACIDI GRASSI: IL PIATTO RICCO DELLA CANNABIS LEGALE

 

Di tanto in tanto chi scrive di Cannabis Light dovrebbe rammentare che la pianta contiene circa cento cannabinoidi di cui solo due sono quelli noti il THC ed il CBD. Due su cento: già questa frazione la dice lunga sulle possibilità d’impiego della pianta. Il THC (AKA Delta-9-tetraidrocannabinolo) è quello che indossa corna e zoccoli perché imputato degli effetti psicotropi della Cannabis mentre, il CBD (AKA Cannabidiolo) è un putto angelico che si specchia con l’aureola e non solo perché privo di effetti di obnubilamento mentale ma anche perché, secondo studi ormai consolidati in campo medico, ha dimostrato di essere in grado di compensare gli effetti psicotropi del THC e dunque è ambito nel cocktail della dieta di chi è sfortunatamente costretto all’assunzione della Cannabis terapeutica. I malati sotto cura presso il Sistema Sanitario Nazionale non ricevono la Cannabis Light, ma la Cannabis Terapeutica che è somministrata sotto stretta osservazione medica e presenta un elevato contenuto di THC perciò induce effetti sulla qualità della vita psichica del paziente. Il THC, presente nella canapa indiana in senso lato, dunque anche quella illegale e stupefacente, ha un effetto sul sistema nervoso centrale e generalmente è causa di rallentamento dei processi cognitivi e di sedazione. Il CBD invece la compensa. In assenza della sostanza stupefacente il CBD, assunto in ogni forma, è artefice del binomio “serenità - senza alterazione” tanto che ci sono già degli articoli on line, pubblicati negli USA, che additano il Cannabidiolo come una sostanza nootropa. Tutto da verificare, ma resta certo che la “calma è la virtù dei forti” perché è nella clama che il pensiero si fa piano e limpido.

 

La beatitudine del CBD è, prima di tutto, beatitudine di chi lo assume perché calma, aiuta a migliorare la qualità del sonno, è un potente antistress, oltre ad avere altre note peculiarità per la salute ed il benessere. Ma come si assume? Il CBD è molto gradito al pubblico negli oli, che sono estratti di Cannabis Sativa con contenuto quasi nullo di THC.

Quelli che hanno un’elevata qualità, presentano un ricco bouquet di altri cannabinoidi come CBN (Cannabinolo), CBG (Cannabigerolo), CBDV (cannabidivarina), ecc., inoltre contengono terpeni e acidi grassi fra cui i più rappresentati sono, di norma, gli Omega 3 e gli Omega 6.

Uno dei più vasti shop on line con olio al CBD è il sito di PuntoG, dove trovi oli con concentrazioni molto varie dal 3% fino alla quota molto elevata del 30%. Gli Oli di PuntoG sono dei supplementi alla dieta e vengono conservati in frigorifero per arrivare al cliente finale con il massimo grado di qualità organolettica, fondamentale quando si assumono sostanze vegetali e, come in questo caso, completamente Naturali.

Gli oli di elevata qualità non hanno sostanze chimiche aggiunte, neppure fra quelle usate per la conservazione. Il CBD è un fitocannabinoide che sta al centro di un’industria che comprende, oltre all’olio, le cere e i cristalli (entrambi molto concentrati), le pomate, le creme, i balsami, ecc. Ogni tipologia di preparato ha i suoi punti di forza, per questo, PuntoG ha allestito un call center per i clienti gratuito ed attivo dal Lunedi al Sabato, dalle 11 alle 20 per dare supporto, basta chiamare il 345 889 3933, anche su WHATSAPP.

Oli al CBD d’orati di PuntoG con concertazione dal 5% al 30%

CANNABIS LIGHT E CBD NELLE VENDITE ON LINE, ECCO COME FARE UN BUON ACQUISTO

Affinché in Italia la Cannabis possa essere venduta liberamente deve contenere una soglia di THC inferire allo 0,2% questo stando ai termini precisi della legge, poi, con l’intento di salvaguardare gli interessi degli agricoltori, è stato concesso che le piante possano “sballare” la loro concentrazione e arrivare ad un limite massimo dello 0,6%.Piante che, sotto stress, si dice, potrebbero aumentare il loro tenore di THC, del resto sono piante non robot! Cosa significa tutto questo in termini commestibili a noi umani? Semplice che sul mercato è ammessa la commercializzazione della Cannabis con THC sotto lo 0,6%, ma, per dare effettivo diritto alla cittadinanza della legalità all’erba, sarebbe da rispettare il limite dello 0,2%. Da qui il nome di “Cannabis Light”, leggera di THC.

Non tutte le Light però sono uguali e di conseguenza nemmeno i loro prezzi. Le migliori Cannabis Light sono sia senza semi che ricche di cannabinoidi con il CBD in testa. Ma ricche quanto? Oltre i 15% il CBD presente occupa davvero un posto nel loggione del re. La qualità ed il CBD le trovi nelle Cannabis Light di PuntoG, scoprile! I punti di forza sono il prezzo, la vasta scelta multi marca ma anche la possibilità di fare, con i Kit Risparmio, un acquisto di diverse varietà, talora anche abbinate a vaporizzatori, per poter godere sia del favore di un prezzo extra- scontato sia per poter confrontare le diverse varietà delle Cannabis Legali. Una novità unica in Italia firmata PuntoG, il cui slogan è “Libero pensiero, libero consumo”.  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO