WHATSAPP: 349 88 18 870

Due su tre le spiagge libere riaperte alla Plaia di Catania. Alla numero 1, operai tra i bagnanti per lavori da ultimare

Il titolare della ditta aggiudicatrice: «La comunicazione dell'assegnazione l'abbiamo avuta soltanto una settimana fa»

Due su tre le spiagge libere riaperte alla Plaia di Catania.  Alla numero 1, operai tra i bagnanti per lavori da ultimare

Operai al lavoro nella spiaggia libera N. 1 a Catania

Catania - Hanno aperto oggi le spiagge libere uno e due della Plaia. Per la terza si attende il week end. La percezione, però, è quella di un litorale a diverse velocità di marcia: la “uno” che crea scompiglio tra i bagnanti perché ufficialmente aperta, ma di fatto i lavori di aggiustamento durante la giornata hanno creato diversi disagi; la “due” che è l’esempio virtuoso e la “tre” ancora incompleta.

I ritardi dell’apertura di questa stagione balneare, cominciata dopo quasi 40 giorni d’attese e incertezze, si sono tramutati per paradosso in una corsa contro il tempo, lasciando poco spazio ai “farò” della società cooperativa Caffè Napoleon, aggiudicatrice della gara d’appalto.

«La comunicazione dell’assegnazione dei lavori – dice il responsabile della ditta, Alfio Vecchio – è avvenuta lo scorso mercoledì e nel giro di pochissimi giorni abbiamo aperto i solarium di Ognina e piazza Europa. Adesso, a distanza di una settimana, stiamo lavorando alla consegna di tutte le spiagge libere. Con l’utenza presente, è difficile non essere soggetti a lamentele. Noi, dal canto nostro, abbiamo cercato di essere celeri, ma è ovvio che ancora tanto si deve fare».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP