WHATSAPP: 349 88 18 870

Il Catania è già bello

Contro il Troina in amichevole segnano Piscitella, Noce e il solito Paolucci

Il Catania è già bello

Il sole picchia forte sul manto erboso del campo numero 2 del Village, ma Catania e Troina non si risparmiano. Encomiabile l’impegno, non manca qualche imprecisione e il gioco a tratti si fa lento e confuso ma siamo all’inizio e non ci si può sorprendere più di tanto.

Alla fine vincono i rossazzurri, ma il risultato di 3-1 non deve trarre in inganno perché per il Catania questa sua terza amichevole non è stata una passeggiata e dopo un primo tempo finito senza reti, gli etnei si sono ritrovati in svantaggio e a questo punto feriti nell’orgoglio c’è stata la loro veemente reazione. Un Catania nel frattempo rianimato in avanti dall’inedito trio Piscitella, Calil e Paolucci che si meritava gli applausi dei quasi ottocento tifosi presenti in tribuna.

C’è ovviamente qualcosa da rivedere nella squadra di Rigoli che nei primi quarantacinque minuti, complice anche il caldo, ha sofferto vistosamente di fronte a un Troina ben disposto tatticamente e che ha chiuso i varchi alla squadra etnea la cui manovra è stata comunque ordinata e pulita. Nel Catania debuttava il portiere Pisseri recuperato dopo un lieve infortunio e l’argentino Federico Scoppa che insieme con Biagianti e Da Silva, hanno formato un altro nuovo trio che sembra destinato a entrare nel cuore dei tifosi.

In avanti nel primo tempo Barisic, Russotto e Anastasi ma le conclusioni sono imprecise e frettolose e credo che anche Rigoli se ne sia accorto. Accusa qualche battuta d’arresto la difesa senza Bergamelli che assieme a Di Grazia, Longo, Martinez, Mbodj e Rossetti stanno in questi giorni svolgendo un lavoro differenziato e ieri non erano neanche in panchina.

E così il primo tempo vede un Catania assediare l’area del Troina con Russotto che si muove tanto ma insiste nel tenere il pallone e alla fine tira in porta debolmente in almeno tre occasioni. Anastasi tentenna a entrare nel gioco e al 44’ sbaglia un gol già fatto dopo aver saltato anche il portiere avversario, ma accade anche ai campionissimi sprecare occasioni simili. Nella ripresa poi le sostituzioni da entrambe le parti e la fisionomia della gara in un certo senso cambia, ma quasi a sorpresa c’è il gol del Troina su errore in fase di rilancio di Noce che «regala» palla a Di Santo bravo a sfruttare l’occasione per segnare.

Il Catania ha solo un attimo di smarrimento, ma a svegliarlo ci pensa proprio uno dei nuovi acquisti, l’ex attaccante della Roma Piscitella che gioca a tutto campo e pareggia dopo una superba azione personale. Si sbloccano i rossazzurri con Noce che si fa perdonare subito l’errore in difesa gabbando con un bel colpo di testa il portiere del Troina. Ed è proprio il caso di dirlo non c’è due senza per tre per Paolucci che segna anche in questa terza amichevole sfruttando alla perfezione un assist di Nava.

RIGOLI SODDISFATTO ALLA FINE. Il tecnico rossazzurro analizza la prestazione dei suoi mostrandosi soddisfatto: «Registriamo una crescita importante.- ha detto fra l’altro l’allenatore del Catania - è mancato soltanto un pizzico di lucidità sotto porta all’inizio. Complessivamente abbiamo concesso poche iniziative ad una squadra molto organizzata. Nella ripresa siamo riusciti a trovare i gol».

SABATO TEST CON LA SICULA LEONZIO. Nuova amichevole a Torre del Grifo (ore 17) sabato stavolta contro la Leonzio. Questo Catania non si stanca mai di giocare e va al ritmo di una partita ogni 3 giorni. Un altro buon segno.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP