WHATSAPP: 349 88 18 870

Riforma legge elettorale, soglia del 40% per i ballottaggi

In pratica il candidato sindaco che supera il 40% dei voti è eletto direttamente

Riforma legge elettorale, soglia del 40% per i ballottaggi

Una seduta dell'Ars

PALERMO - L’Ars ha approvato un emendamento all’articolo 2 del ddl di riforma della legge elettorale che indica la soglia del 40% per i ballottaggi: in pratica, il candidato sindaco che supera il 40% dei voti è eletto direttamente, senza ballottaggio. L’emendamento è stato presentato dalla commissione Affari istituzionali.


In caso di più candidati che superano il 40% viene eletto il candidato più votato: l’aula ha anche approvato un emendamento del Movimento 5 Stelle che prevede, in caso di parità di voti, l'elezione del candidato sindaco più giovane invece del più anziano.

L’aula ha anche cancellato l’articolo che prevedeva la possibilità del terzo mandato. Poco prima del voto sull'articolo 2, era stato bocciato un emendamento che indicava la soglia dei ballottaggi al 35%. 

Alla ripresa dei lavori nel pomeriggio, l' Ars ha approvato anche la norma che prevede il sistema maggioritario nei comuni con popolazione fino a 15 mila abitanti, non più 10 mila.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa