WHATSAPP: 349 88 18 870

Quattro indagati per morte turista in B&B a Trapani: l'accusa è omicidio colposo

Fabio Maccheroni, 43 anni, sarebbe morto in camera per le inalazioni di monossido di carbonio proveniente da un panificio sottostante la struttura. In coma il compagno di viaggio , Alessio Menicucci di Cascina

Uomo morto,altro in coma: caldaia killer?

TRAPANI - La Procura di Trapani ha iscritto 4 persone nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo, per la tragedia che si è consumata ieri mattina in una camera del B&B dove un uomo di 43 anni di Seravezza (Lucca), Fabio Maccheroni, è deceduto e il suo compagno di viaggio, Alessio Menicucci, 36 anni di Cascina (Pisa) è entrato in coma per una presunta inalazione di monossido, pare sprigionatosi dal panificio al piano terra dello stabile.


Gli indagati sono Benedetta Serafico, 52 anni, titolare della struttura ricettiva, i genitori, Antonino Serafico di 92 anni e Tuzza Augugliaro di 76, proprietari dell’intero immobile, nonchè Bartolomeo Altese, gestore del forno.


Secondo gli investigatori - le indagini sono condotte dai carabinieri ed i rilievi tecnici sono stati eseguiti dal vigili del fuoco - nella camera, al terzo piano del B&B, dove dormivano i due turisti toscani, si sarebbero infiltrati dei gas sprigionatisi dalla combustione del forno, probabilmente per un cattivo funzionamento dell’impianto.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP