WHATSAPP: 349 88 18 870

Tentato rapimento a Scoglitti, indiano indagato ospite del Cie di Caltanissetta

A Ram Lubhay, accusato di aver tentato di rapire in spiaggia una bambina di 5 anni, scade il termine di permanenza in Italia. Dice di aver paura

Scoglitti, la ricostruzione del tentato rapimento: «L'ha tenuta per pochi secondi»

RAGUSA - Ram Lubhay, 43 anni, l’indiano accusato di aver tentato di rapire una bimba di 5 anni, stasera dopo le 20 sarà trasferito nel Cie di Caltanissetta. E’ quanto si apprende da fonti investigative. Dopo quell'ora, infatti, scade il termine di permanenza nel nostro paese, come disposto dal decreto d’espulsione che Lubhay non ha volontariamente eseguito e che gli è stato notificato per la seconda volta il 16 agosto scorso, quando sul lungomare di Scoglitti fu fermato dai carabinieri dopo aver preso in braccio o avvicinato la bimba.


Ieri l’indiano era stato provvisoriamente portato in un centro d’accoglienza, ma stanotte è stato accompagnato in questura, dove si trova tutt'ora, perché - dicono ancora le fonti investigative - era impaurito e si sentiva insicuro. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP