WHATSAPP: 349 88 18 870

Migranti cadono dal gommone nel Canale di Sicilia: recuperati cadaveri

E' salito a quindici il bilancio di oggi delle vittime degli sbarchi. Ancora in corso le ricerche di eventuali dispersi. In salvo centinaia di naufraghi

Migranti cadono dal gommone nel Canale di Sicilia: recuperati cadaveri

ROMA - Un numero imprecisato di migranti è caduto in mare da un gommone in precarie condizioni di  galleggiabilità. Almeno otto corpi sono stati recuperati da una nave della Marina militare intervenuta sul posto. Ancora in corso le ricerche di eventuali dispersi. Altri cadaveri sono stati recuperati in una diversa operazione di soccorso. In sei diverse operazioni di soccorso, tra cui questa, i pattugliatori Orione e Borsini hanno recuperato quasi 500 migranti.

 

I naufraghi che si trovavano a bordo del gommone sono stati quasi tutti recuperati grazie anche all’intervento di due elicotteri. Per quanto riguarda invece le vittime sette persone sono morte dopo essere caduti in mare da una gommone, un’altra è stata recuperata a bordo di una piccola imbarcazione diretta verso l’Italia.  Altri sette corpi di migranti - cinque
donne e due uomini - sono stati recuperati in un’altra operazione di soccorso nel Canale di Sicilia: l’ha effettuata il
team Moas e Croce rossa, che è riuscito a trarre in salvo 134 persone. Il bilancio delle vittime di oggi sale quindi a 15.

 

Gli interventi di soccorso coordinati oggi dalla centrale operativa di Roma della Guardia Costiera sono stati finora 19 e sono stati tratti in salvo oltre duemila migranti. Operano nelle acque a ridosso delle coste libiche unità italiane della stessa Guardia Costiera e della Marina Militare, navi inquadrate nel dispositivo Eunavformed e mezzi di Organizzazioni non governative.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa