WHATSAPP: 349 88 18 870

Crocetta: «Roma non vuole le Olimpiadi?
In Sicilia le faremmo volentieri»

Crocetta: «Roma non vuole le Olimpiadi?In Sicilia le faremmo volentieri»

PALERMO - «La Regione sarebbe felice di ospitare le Olimpiadi. Non so se è possibile candidare una regione per quelle Olimpiadi che il sindaco di Roma non vuole accettare, ma per la Sicilia equivarrebbe a innescare un ulteriore processo di crescita e sviluppo». Lo dice il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, che lancia la proposta di tenere nell’Isola le Olimpiadi del 2024.

 
«Essere contrari a fare investimenti a Roma perché ci sono i palazzinari è un grave errore. La scommessa che si presenta a chi amministra - aggiunge Crocetta - è fare le cose nella trasparenza e nella legalità, rispettando le leggi, i protocolli di legalità e facendo una lotta incessante al malaffare. E’ una tesi vecchia quella di dire non facciamo gli investimenti perché c'è il malaffare». «Malaffare e corruzione - prosegue - si combattono con la politica del fare. La scelta di Roma è una scelta depressiva, che contrasta lo sviluppo economico e la crescita dell’occupazione».

 
«Non voglio creare problemi alla presidenza del Consiglio ma se fosse possibile ne saremmo felici», conclude. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 2
  • piertoussaint

    12 Settembre 2016 - 01:01

    Crocetta, se vuoi fare le Olinpiadi, impara prima di tutto a pulire i cumuli di sudicio e monnezza che la Sicilia ha dapperutto lungo le strade statali, e non solo... e te lo dico, con cognizione di causa, perchè ci vengo tutte le estati, e mi piange il cuore. E comunque, puoi imparare a pulirli anche a prescindere dalle Olinpiadi, non ti farebbe male Ciao, un abbraccio Pier Luigi TossANI, Firenze

    Rispondi

  • Roberto

    14 Settembre 2016 - 02:02

    Crocetta dovrebbe sapere, perchè chi è minimamente informato lo sa, che non è possibile candidare alle Olimpiadi un'intera Regione. Il Comitato Olimpico Internazionale ammette solo ed esclusivamente, in modo perentorio, la candidatura di singole città. Già in passato cose simili sono state tentate, ma sono sempre state bloccate in partenza dal Coi. L'ultimo tentativo di "candidatura anomala" fu quelle del Giappone che voleva candidare Hiroshima-Nagasaki, quindi due città assieme. Nonostante il fascino della proposta, il Coi non ha nemmeno fatto partire la candidatura, ribadendo per l'ennesima volta che è possibile candidare solo singole città e non circuiti di città o territori.

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP