WHATSAPP: 349 88 18 870

Lega Pro, una magia di Madonia salva il Messina in extremis

Dopo il ko con la Reggina, pareggio dolce-amaro contro la Virtus Francavilla

Lega Pro, una magia di Madonia salva il Messina in extremis

Messina - Madonia salva il Messina con una magia sui titoli di coda. I peloritani evitano così una sconfitta ingiusta, ma il pari non cancella la grande delusione dopo la sconfitta nel derby di Reggio Calabria, Primo squillo giallorosso al 6' con Pozzebon che dopo una sgroppata palla al piede, sferra un gran destro da fuori area che scalda i guantoni di Albertazzi. La replica dei pugliesi arriva tre minuti dopo con De Angelis che spedisce di poco fuori da ghiotta posizione.

Le due squadre giocano a specchio, con poco fraseggio ma lanci improvvisi a ribaltare il fronte. Al 21' ci prova il Messina con Capua che di testa non indovina la mira su cross di Ionut. Ma la prima occasione ghiotta la confeziona la Virtus Francavilla che al 24' timbra la traversa con Abate su imbeccata dalla destra di De Angelis. Si salva il Messina che un minuto dopo risponde con un missile terra-aria di Ionut che "fischia" a un metro dalla porta.

I peloritani ci credono e al 33' vanno a un passo dal vantaggio con Musacci che sforna un delizioso destro a giro ma la sfera si stampa all'incrocio dei pali. Foresta si avventa sul pallone, ma Albertazzi si accartoccia e para. Pugliesi in affanno, ma capaci di ripartire con folate improvvise. E un minuto dopo la traversa del Messina, l'arbitro concede un calcio di rigore alla Virtus per fallo di Ionut sullo scatenato De Angelis. Dal dischetto è lo stesso attaccante pugliese a portare in vantaggio gli ospiti. Doccia gelata per il Messina che fino all'intervallo non riesce a reagire.


Messina che prova a dare una sterzata nella ripresa. Subito Ionut dalla distanza, la sua specialità, ma il portiere s'inarca salvando in corner. Ancora Messina, stavolta con Foresta, ma il destro viene strozzato da un difensore. Un minuto dopo ci prova Ferri con un sinistro velenoso, ma la sfera si spegne a lato. Marra getta nella mischia Madonia e il Messina con la forza della disperazione tenta di mettere alle corde i pugliesi. E al 68' i peloritani reclamano un calcio di rigore per un contatto sospetto in area tra il difensore Idda e Foresta, ma l'arbitro fa spallucce. Al 73' c'è il break degli ospiti con Pastore, ma Berardi salva. La replica del Messina al 79' con Ferri che su imbucata di Madonia si divora il gol a due passi dal portiere. Il Messina ci crede fino all'ultimo e sui titoli di coda, al 90', arriva la magia di Madonia che inventa un gran destro da oltre 20 metri s'insacca sotto la traversa.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa