WHATSAPP: 349 88 18 870

Epidemia di carbonchio sui Nebrodi, l'Asp di Catania: «Allarme rientrato»

I veterinari del distretto di Bronte hanno vaccinato 3562 bovini e 648 ovini con trattamenti immunizzanti

Epidemia di carbonchio sui Nebrodi, l'Asp di Catania: «Allarme rientrato»

CATANIA - Rientra l’allarme carbonchio nei comuni di Maniace e Randazzo. Lo rende noto l’Asp di Catania che, ricorda in una nota, dopo la segnalazione dei casi di infezione ematica e dei sospetti su capi di bovini dei Nebrodi, ha attivato una complessa, capillare e rigorosa campagna di vaccinazione degli allevamenti. I veterinari del distretto di Bronte hanno vaccinato 3562 bovini e 648 ovini.

 

L’esecuzione dei trattamenti immunizzanti, spiegano dall’Asp di Catania, è stata condotta in maniera centrifuga a partire dalla sede del focolaio verso gli altri allevamenti ricadenti nel raggio di 3 Km, prima, e di 5 Km dopo, al fine di creare un cordone sanitario a difesa e salvaguardia delle popolazioni animali e della salute pubblica.

 
«Abbiamo agito tempestivamente - afferma il manager dell’Asp di Catania, Giuseppe Giammanco -, in sinergia con i Comuni di Bronte, Maletto, Maniace e Randazzo, l’istituto Zooprofilattico, i carabinieri del Nas e il corpo forestale. Con loro, in rete e ciascuno per le rispettive competenze, abbiamo condiviso procedure e percorsi Dalle mappature e dai rilievi effettuati possiamo affermare che le attività condotte hanno conseguito l'obiettivo prefissato, contenendo il fenomeno. Esclusi rischi alimentari per la popolazione».

 
«Sono stati adottati tutti i provvedimenti previsti e necessari a tutela dei cittadini e a salvaguardia degli allevamenti - aggiunge Giammanco -. Abbiamo rassicurato i sindaci dei quattro Comuni dell’area che la popolazione non corre alcun rischio. La nostra presenza sul territorio è costante sia per le vaccinazioni, sia per attività di sorveglianza e di prevenzione».
I veterinari del distretto di Bronte hanno certificato che tutti i prodotti lattiero-caseari provengono da allevamenti esenti dalla malattia.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa