WHATSAPP: 349 88 18 870

Furto con spaccata da Angiolucci: arrestato uno dei ladri

Anthony Michael Platania,19 anni, residente a Mascalucia, aveva dovuto far ricorso alle cure del pronto soccorso di un ospedale essendo rimasto ferito durante il furto. Caccia ai complici

Furto con spaccata da Angiolucci: arrestato uno dei ladri

Catania - E' rintracciato e arrestato uno degli autori del furto con "spaccata" al negozio di ottica "Angiolucci" di viale Africa a Catania. Si tratta di Anthony Michael Platania,19 anni residente a Mascalucia. 

Nello specifico, qualche giorno fa,  la Sala Operativa della Questura informava le volanti di zona di un furto in atto avvenuto con modalità “spaccata” presso un negozio di ottica situato in viale Africa, zona di competenza territoriale dei Carabinieri. Pertanto, le volanti circoscrivevano il quartiere “San Cristoforo”, ad elevata densità criminale, al fine di chiudere le vie di fuga ed intercettare gli autori del furto appena consumato. In particolare, una volante, percorrendo via della Concordia (direzione piazza Caduti del Mare), notava giungere nel senso di marcia opposto numerosi mezzi che, a forte velocità, con i clacson azionati, tentavano di crearsi un varco tra gli altri mezzi in movimento. Tra questi anche un motociclo (Honda SH 300) di colore nero, con due soggetti a bordo, che faceva da “apri pista”: poi altre autovetture. Veniva data immediatamente via radio la nota relativa alla presenza dei citati mezzi quali probabili autori del furto e, nel contempo, veniva posizionata l’autovettura di servizio in modo obliquo al fine d’impedire il transito dei mezzi di fuga. In questo contesto, il motociclo con i due soggetti a bordo, passava a forte velocità, quasi a collidere con l’auto della polizia, riuscendo, però, a superare il posto di blocco.

Il conducente perdeva il controllo, cadendo per terra. Entrambi i soggetti abbandonavano il motociclo, fuggendo appiedati. Frattanto, la Sala Operativa della Questura faceva convergere altre volanti per effettuare gli accertamenti del caso sul motociclo che presentava la targa occultata da una plastica di colore neo, che risultava intestato al PLATANIA. Si notava che nel manubrio destro, in particolare nella manopola in plastica, si scorgeva una macchia di sostanza presumibilmente ematica. Pertanto, sul posto convergeva personale del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica che provvedeva agli accertamenti del caso sul motociclo, successivamente sequestrato. Nell’immediatezza, si procedeva alla ricerca presso i nosocomi cittadini (attese le tracce ematiche trovate sul motorino), si rintracciava presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Vittorio Emanuele il PLATANIA Anthony Michael, dove si era recato per farsi medicare una ferito lacero contusa riportata sulla mano destra.

Infatti, sul posto si constatava che i malviventi, dopo avere infranto la vetrata del negozio, riuscivano ad entrare all’interno, asportando numerosi occhiali da sole, da inventariare in sede di denuncia. Il Platania, accompagnato presso gli uffici della Questura, ammetteva di avere perpetrato la cd. “spaccata”, unitamente ad altri soggetti, infrangendo la vetrina del negozio con un arnese in ferro. Da qui la lesione che aveva riportato sulla mano destra, con consistente fuoriuscita di sangue che disperdeva anche all’interno del negozio. A causa dei gravi indizi di colpevolezza e del pericolo di fuga, Platania veniva fermato per il reato di furto aggravato in concorso con altri soggetti al momento ignoti sui quali s’indaga.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa