WHATSAPP: 349 88 18 870

Deve scontare pena, torna in carcere parente di boss Lo Piccolo

La polizia ha arrestato a Palermo Antonino Cusimano, 71 anni. Non gli è stata concessa la misura alternativa dei domiciliari e dovrà scontare in carcere la pena residua

Deve scontare pena, torna in carcere parente di boss Lo Piccolo

PALERMO - La polizia ha arrestato a Palermo Antonino Cusimano, 71 anni, perché deve scontare un residuo di pena di 7 anni di reclusione per associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione aggravata dal metodo mafioso. L'anziano è parente dei boss di San Lorenzo Salvatore e Sandro Lo Piccolo.

Il provvedimento è stato emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Palermo. A Cusimano non è stata concessa la misura alternativa dei domiciliari e dovrà scontare in carcere la pena residua. Cusimano, già destinatario della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza e provvedimenti di confisca dei beni, era stato arrestato a marzo del 2005, nell’ambito dell’operazione «San Lorenzo 4» per diversi episodi di estorsione, «avendo costretto alcuni imprenditori - secondo l'accusa - ad acquistare materiale edile della ditta Edilpomice, la cui sede, tra l’altro, è stata utilizzata come luogo d’incontro per i summit di mafia».

Scarcerato nel 2006, è stato nuovamente arrestato a gennaio 2007, nell’operazione «Occidente" accusato di estorsione, per avere costretto, secondo gli inquirenti, un imprenditore a fornirsi di materiale edile sempre alla Edilpomice, per l’esecuzione di alcuni lavori in contrada Ciachea a Carini (Pa). Infine, è stato nuovamente arrestato, a luglio 2008, nell’operazione «Addio Pizzo Ter» per il reato di estorsione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa