WHATSAPP: 349 88 18 870

Fondi-Siracusa 2-0: Longoni sbaglia un rigore, azzurri puniti nella ripresa

Decidono l'ex di turno Tiscione e, nel finale, Varone

Fondi-Siracusa 2-0: Longoni sbaglia un rigore, azzurri puniti nella ripresa

Fondi 2

Siracusa 0

Fondi (4-2-3-1) Baiocco; Tommaselli, Bertolo, Fissore, Squillace; De Martino, Bombagi; Tiscione, D'Agostino (33' st Addessi), Calderini (31' st Varone); Iadaresta (1' st D'Angelo). A disp. Coletta, Di Sabatino, Battistoni, Guadalupi, Capuano, Galasso, Pompei, Carcatella, De Bonis. All. Pochesci.

Siracusa (4-3-3) Santurro; Giordano (18' st Dezai), Turati, Pirrello, Dentice; Spinelli, Baiocco, Palermo; Longoni (21' st Talamo), Scardina (30' st De Respinis), Catania. A disp. Gagliardini, Diakité, Brumat, Di Dio, De Vita, Talamo, Cassini, Toscano. All. Sottil.

Arbitro Ayroldi di Molfetta.

Reti 5' st Tiscione, 47' St Varone.

Note spettatori 300 circa con una ventina ospiti. Espulso dalla panchina per proteste Toscano. Ammoniti Tiscione, Bertolo, De Martino, Spinelli, Palermo, Dentice. Angoli 3-3. Rec. 0', 4'.

FONDI -  A Fondi Siracusa quasi... a fondo. Nonostante un gran bel primo tempo, un rigore fallito da Longoni sullo 0-0 e la solita difficoltà a finalizzare il gioco creata che però non ha dato i suoi frutti. Turno di riposo per lo stakanovista Brumat, al suo posto l'eclettico Giordano che dopo essere stato schierato a centrocampo e in mezzo alla difesa, finisce sull'esterno di destra. Si rivede dal primo minuto Longoni ma l'argentino non ricorderà con piacere la prima frazione, prima per aver preso un pestone da Tommaselli che costringerà l'esterno d'attacco a zoppiccare per un po', poi per essersi fatto parare il rigore dall'ex compagno di squadra Baiocco, complice una conclusione centrale anche se potente. Penalty che era stato procurato da Palermo (altra prova interessante) steso da De Martino.

Il rigore fallito è comunque stato lo specchio di un primo tempo in cui il Siracusa ci ha provato di più. Specie con Scardina (sinistro a lato a tu per tu col portiere dopo pochi minuti) e con lo stesso Longoni che dal limite dell'area al 7' ha calciato troppo alto, facendo imprecare Catania che nella fattispecie aveva chiesto la chiusura della triangolazione all'argentino che però aveva deciso di essere altruista. Sono stati i portieri i protagonisti del primo tempo perché se Baiocco ha avuto il merito di aver intercettato il rigore al 22', poco prima Santurro aveva detto no ad un destro perfido in area di D'Agostino che il trequartista del Fondi aveva già ribattezzato in gol.

In avvio di ripresa i laziali partono con un altro piglio e al 5' passano con l'ex Tiscione che di testa ribatte in rete una corta respinta di Santurro su potente conclusione di Bombagi. Poco dopo il Fondi trova ancora il gol (e sempre di testa) con Fissore pescato da D'Agostino, ma la posizione del difensore pontino era irregolare e la gioia del giocatore e dei pochi sostenitori presenti al "Purificato" rimane strozzata in gola.

Ma è un altro Siracusa, merito del Fondi che spinge di più e che al 20' sciupa un’occasione con Bombagi chiuso da Santurro così come al 26' quando D'Agostino in contropiede si fa chiudere ancora dall'estremo difensore azzurro. Il Siracusa sbanda troppo dietro. Sottil mette dentro anche Dezai, Talamo e De Respinis dovendo rinunciare a Giordano che si infortuna. Catania prima, Turati poi hanno la palla del pari dopo due azioni in area ma senza fortuna.

La fortuna ma anche la grande vivacità premia il Fondi nel finale che chiude con Varone.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa