WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, blitz antimafia, decapitato il clan Mazzei

Arrestate dalla Polizia 17 persone accusate di mafia, estorsioni, ricettazione. In manette anche Sebastiano Mazzei, il figlio del boss Santo

Catania, blitz antimafia, decapitato il clan Mazzei

L'arresto di Sebastiano Mazzei

Su delega della Procura Distrettuale Antimafia di Catania, la Polizia ha eseguito un’ordinanza con 17 misure cautelari nei confronti di 17 persone accusate a vario titolo di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, furto, ricettazione ed altri reati, con l’aggravante di avere commesso i fatti al fine di agevolare l’attività dell’organizzazione mafiosa.

GUARDA IL VIDEO

La misura cautelare, eseguita dalla Squadra Mobile di Catania nei confronti della famiglia Mazzei - “Carcagnusi” inserita in Cosa nostra e legata ai corleonesi, ha consentito di decapitare i vertici della cosca, tra cui il reggente Sebastiano Mazzei, inteso “Nucciu ‘u carcagnusu”, figlio del boss detenuto Santo Mazzei.

I particolari dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso gli uffici della Procura della Repubblica di Catania siti in viale XX Settembre alle ore 11.15.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa