WHATSAPP: 349 88 18 870

Droga nascosta, allacci abusivi all'Enel, mezzi senza assicurazione: a Librino la polizia trova un po' di tutto

Controlli a tappeto delle Volanti nel popolare quartiere satellite di Catania: denunce e sequestri

Droga nascosta, allacci abusivi all'Enel, mezzi senza assicurazione: a Librino la polizia trova un po' di tutto

CATANIA - Nel quadro dei servizi predisposti dal Questore di Catania Marcello Cardona, agenti dell’Ufficio Volanti, unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale e a equipaggi della Polizia Locale, col coordinamento di un funzionario della Sala operativa, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio rientrante nel contesto del piano d’azione denominato “Modello Trinacria”. L’operazione ha avuto la finalità di perseguire episodi di criminalità diffusa e organizzata nel quartiere “Librino”, dove insistono numerose piazze di spaccio. In azione, accanto alla Polizia, anche personale ENEL per accertare la presenza di allacci abusivi e dell’ASP per verificare l’eventuale commissione di maltrattamenti di animali.


I controlli a tappeto hanno avuto inizio già nella serata del 24 ottobre e sono proseguiti, senza sosta, sino al pomeriggio di ieri, una lunga notte durante la quale i poliziotti hanno presidiato e controllato tutta la zona. Sotto la lente gli alti palazzoni d’edilizia popolare dove i poliziotti, nella serata del 24 ottobre, hanno scorto tra i numerosi giovani che solitamente stazionano nell’area esterna dell’edificio di viale Castagnola 3, un soggetto che stava uscendo dal palazzo in compagnia di altri individui con precedenti penali. Il giovane, identificato per G.C., con precedenti per stupefacenti, era sottoposto agli arresti domiciliari e, pertanto, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di evasione.
Intorno alla mezzanotte gli agenti, dopo avere ricondotto presso la propria abitazione il giovane agli arresti domiciliari, hanno attentamente ispezionato alcune aree comuni dei diversi piani dello stabile rinvenendo sotto una lastra di marmo di un gradino del quinto piano, tre sacchetti di carta contenenti 188 involucri di marijuana per un peso complessivo di 380 grammi, che sono stati sequestrati a carico d’ignoti.


Preziosa è stata la collaborazione dell’unità cinofila antidroga dell’UPGSP che ha portato al sequestro di ulteriori 60 involucri di marijuana, per un peso complessivo di circa 130 grammi, nascosti in una terrazza dell’ultimo piano.
Personale dell’ENEL, al termine dell’attività, ha accertato 49 tra allacci abusivi e manomissioni di contatori.


Nel contempo, personale della Polizia Municipale, reparto Annona, ha proceduto a controllare un venditore ambulante di frutta e verdura posizionato in viale San Teodoro il quale risultava sprovvisto di ogni licenza, privo dei requisiti professionali ed occupante il suolo pubblico: per tali fatti, il titolare, identificato per V.D, è stato sanzionato e la merce, frutta e la verdura esposta in vendita, è stata sequestrata e devoluta in beneficienza. Anche in questo caso è stato verificato che la rivendita utilizzava energia elettrica prelevata dalla rete ENEL mediante un allaccio abusivo.
Controllato anche l’esercizio commerciale denominato “Il Panificio del Rosario”, ubicato in viale Castagnola, n. 3, che è risultato in regola.


I controlli sono anche proseguiti nell’area antistante i due edifici di viale Castagnola 2 e 3 dove Polizia di Stato e Vigili Urbani hanno proceduto al controllo di molte autovetture e motociclette. Sono state così trovati ben 6 motocicli e 17 auto eprivi di copertura assicurativa per R.C. che sono state sequestrate con l’intervento di numerosi carroattrezzi per tutta la giornata.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa