WHATSAPP: 349 88 18 870

Lega Pro, grande rimonta del Catania: i senatori Paolucci e Biagianti ribaltano la Paganese

Reginaldo gela il Massimino, poi la reazione dei rossazzurri di Rigoli guidata dalla "vecchia guardia"

Lega Pro, grande rimonta del Catania: i senatori Paolucci e Biagianti ribaltano la Paganese

Catania-Paganese 2-1

CATANIA (4-3-3): Pisseri 7; Di Cecco 7, Gil, Bergamelli 7, Djordjevic 6; BIAGIANTI 7, Bucolo 6,5, Mazzarani 5,5 (dal 30' s.t. Fornito 6); Barisic 5,5 (dal 23' s.t. Piscitella 6), Paolucci 6,5 (dal 34' s.t. Calil 6), Di Grazia 6. A disp. Martinez, De Rossi, De Santis, Nava, Silva, Scoppa, Piermarteri, Anastasi, Calil, Graziano. All. Rigoli 6,5.

 

PAGANESE (3-4-2-1): Chiriac 5,5; Di Cuonzo 6, Alcibiade 6, Camilleri 6; Cicerelli 6,5 (dal 40 s.t. Zerbo s.v.), Maiorano 6, Pestrin 6, Della Corte 5,5 (dal 35' s.t. Silvestri 5.5); Herrera 5,5 (dal 19' s.t. Celiento 6), Deli 6; Reginaldo 6,5. A disp. Coppola, Picone, Mansi, Parlati, Tagliavacche, Mauri, Caruso. All. Grassadonia 6.

 

Arbitro: Chindemi di Viterbo (Cassarà di Cuneo e Fusco di Torino) 6.

 

Reti: Reginaldo al 20' s.t. Paolucci al 22' s.t. Biagianti al 38' s.t.



CATANIA - Paolucci-Biagianti, la vecchia guardia ha una marcia in più. Il Catania con i gol dei due senatori atterra la Paganese che s'era portata avanti con Reginaldo facendo tremare il pubblico del Massimino. Ma il cuore etneo ha la meglio in una partita che nella ripresa ha riservato le emozioni negate nella prima parte del match.

 

Nel primo tempo il Catania non trova lo spunto per tirare in porta in modo efficace. La Paganese si chiude piazzando anche dieci uomini dietro la linea della palla e gli unici tentativi sono quelli di Mazzarani (due volte) e con Di Grazia (tacco al volo), ma l'intervento più importante è di Pisseri che nega la gioia del gol a Reginaldo, tutto solo davanti alla porta avversaria. Pochi cross dal fondo, Paolucci isolato o servito male. Nella ripresa il pressing rossazzurro aumenta vistosamente, ma tiri nello specchio della porta se ne registrano pochi.

 

Nella ripresa in due minuti la partita cambia, perchè Reginaldo in diagonale sblocca il match mettendo in ginocchio il Catania che aveva anche reclamato un rigore per atterramento di Paolucci. Ma lo stesso centravanti, servito bene da Barisic, scarica in rete la rabbia per una astinenza che durava dalla prima giornata.

 

La rimonta la completa il capitano rossazzurro, quel Marco Biagianti che più degli altri ha creduto nel complicato progetto di rinasciata rossazzurra. Una girata davanti alla porta su una azione avviata da Bucolo che manda in estasi il Massimino. Di Grazia sfiora il 3-1 (salva Di Cuonzo sulla linea) su assist di Calil. Ma la partita finisce con la meritata vittoria dei rossazzurri.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa