WHATSAPP: 349 88 18 870

Giarrusso minacciato su Fb per contrarietà a funerale-show

Il senatore grillino e componente la Commissione parlamentare antimafia aveva chiesto l'intervento del Viminale per "ridimensionare" i funerali di Eugenio Ruscica, il ragazzo morto in un incidente stradale a Catania

Interrogazione M5S su rettore università di Catania

Mario Giarrusso, senatore Movimento Cinque stelle

ROMA - Minacce mafiose sono state indirizzate oggi via Fb al senatore M5S Mario Michele Giarrusso, componente della Commissione parlamentare Antimafia, intervenuto nei giorni scorsi in Aula in merito ai funerali di un giovane, figlio di un pregiudicato esponente di un clan, morto tragicamente venerdì sera a Catania. Da quanto appreso e raccontato da Giarrusso al Senato, i negozi di un intero quartiere di Catania erano stati costretti a chiudere le saracinesche tutto il giorno in segno di lutto e in occasione del funerale era previsto una sorta di show con gare di moto e fuochi d’artificio. In realtà poi i funerali del ragazzo, che erano previsti in un primo tempo per il 3 novembre nel pomeriggio, sono stati spostati a ieri mattina in forma privata, per ordine del questore.


«I funerali - spiega il senatore Giarrusso - sono una scusa: la mafia utilizza tutte le cerimonie per dare sfoggio della propria potenza. Avevamo richiesto che questa cerimonia non si trasformasse in uno show con fuochi d’artificio e corse di moto e il questore, dopo aver fatto le opportune verifiche, ha disposto che i funerali si svolgessero in forma privata. Questo ha indispettito lo zio del ragazzo morto, che ha minacciato me e alcuni coraggiosi giornalisti. E’ una cosa inaudita, un mondo alla rovescia. Ho presentato formale querela alle forze dell’ordine».


Sulla vicenda è intervenuta la presidente della Commissione Antimafia Rosy Bindi. «Esprimo ferma condanna per questa violenta minaccia indirizzata al senatore Mario Michele Giarrusso e ad alcuni giornalisti catanesi. Per di più, è bene ricordarlo, manifestata a seguito di un provvedimento di ordine pubblico adottato dal Questore di Catania. E’ un fatto che non va assolutamente sottovalutato, per la minaccia in sé e per la pericolosità dei soggetti in questione. Oltre ad esprimere la mia vicinanza al senatore Giarrusso, auspico che le indagini possano essere celeri», ha concluso Bindi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa