WHATSAPP: 349 88 18 870

Cimitero di mafia Roccamena, prelevato Dna da 4 familiari di scomparsi

Il Dna sarà comparato con quello estratto dai resti umani di sette persone trovate dai carabinieri, a ottobre, in una grotta naturale nelle campagne del palermitano

Teschi e ossa umane: cimitero di mafia scoperto a Roccamena

Palermo - I carabinieri del Ris di Messina hanno prelevato il dna di quattro familiari di vittime di lupara bianca del corleonese da anni alla ricerca dei congiunti scomparsi e mai ritrovati. Il dna sarà confrontato con quello estratto dai resti umani di sette persone trovate dai carabinieri, a ottobre, in una grotta naturale nelle campagne di Roccamena (Pa).


I frammenti scheletrici, anche in base all’esame dei brandelli di abiti ritrovati, risalgono a circa 30 anni fa. Tra i resti ritrovati anche una scarpa femminile rossa. A segnalare ai militari la presenza dell’ossario, che, secondo i primi sospetti potrebbe essere un cimitero di mafia, sarebbe stata una fonte confidenziale. L’inchiesta è coordinata dalla Dda di Palermo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa