WHATSAPP: 349 88 18 870

Licata flagellata dal maltempo. Sindaco Cambiano: «E ora la conta dei danni»

La pioggia ha attraversato come un fiume in piena le strade della città. Auto e negozi sommersi dall'acqua. Riaperto al traffico tratto della Strada statale 123, che era stato chiuso per la caduta di materiale fangoso

Maltempo, Licata allagata. Il sindaco su Fb ai cittadini: «Non uscite di casa»

AGRIGENTO - «C'è una tregua in questo momento. La fase critica sembra essere superata. Sono stati fatti fino ad ora decine di interventi, in contrada San Michele abbiamo portato in salvo una famiglia intrappolata dall’acqua e dai detriti. Il centro delle criticità era alla Playa dove l’acqua ha raggiunto due metri». Lo spiega il sindaco di Licata (Ag), Angelo Cambiano, mentre assieme a vigili del fuoco e protezione civile si trova per strada a Licata dove stamane si è scatenato un nubifragio.
«Adesso è l’ora della conta dei danni per una città che è già provata da una forte crisi economica e che il 10 ottobre del 2015 subì anche la devastazione di una tromba d’aria che ha messo in ginocchio 120 aziende. Adesso - aggiunge Cambiano - un altro evento calamitoso: sono caduti 160 millimetri di pioggia in tre ore. Un evento eccezionale se si considera che tutto l'anno cadono 400 millimetri di pioggia. Ed adesso in tre ore è caduta l’acqua di metà anno. Purtroppo - continua - Licata sconta un deficit infrastrutturale in termini di canali di scolo e questo è purtroppo in risultato». «Per ora stiamo cercando di capire i danni. Per fortuna sembra che l’ondata di maltempo si sia spostata verso Est - ha concluso Cambiano -. Per fortuna non ci sono stati feriti, al pronto soccorso sono arrivate solo alcune persone ma per fatti di lievissima entità, malori soprattutto».

L'allarme maltempo aveva spinto il sindaco nel primo pomeriggio ad invitare i propri concittadini a «non uscire di casa». 

Lo aveva fatto sulla sua pagina di Facebook: «0922893528 è questo il il numero per le emergenze (persone in difficoltà)», postato sul social network. 

VIDEO/FOTO

La pioggia ha flagellato Licata così come tante altre zone della Sicilia, ha creato forti disagi nella città allagata. L’acqua ha attraversato come un fiume in piena alcune strade della città. Molte auto, ma anche negozi e scantinati, sono rimasti allagati. Il sindaco Angelo Cambiano aveva disposto la chiusura per oggi di tutte le scuole.
La pioggia ha provocato anche la caduta di materiale fangoso sulla Strada statale 123 di Licata che, in quel tratto, tra i km 25 e 18,fra le località di Campobello di Licata e Licata, è rimasto chiuso al traffico, per qualche ora, per precauzione. Istituito il senso unico alternato in corrispondenza del km 25, in provincia di Agrigento come comunica l’Anas.

In azione anche la colonna mobile della Protezione Civile con 40 uomini e diverse idrovore. Sono decine le auto rimaste bloccate per strada a causa dell’acqua che ha raggiunto anche il metro di altezza in alcune zone. Molti i negozi che sono stati costretti a chiudere a causa della mancanza di energia elettrica. Il sindaco Angelo Cambiano segue da vicino l’evolversi della situazione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa