WHATSAPP: 349 88 18 870

Inchiesta Ksm, nuove perquisizioni nelle sedi di Palermo e Caltanissetta

Si cercano altri documenti e file che potrebbero essere contenuti nei pc della azienda il cui ex presidente, Rosario Basile, è indagato per minacce e falso

Calunnia, arrestato il patron della Ksm Rosario Basile

PALERMO - Nuove perquisizioni nelle sedi di Palermo e Caltanissetta della Ksm. I carabinieri sono alla ricerca di altri documenti e di file che potrebbero essere contenuti nei pc della azienda il cui ex presidente, Rosario Basile, è indagato per minacce e falso.
Basile finì sotto inchiesta a settembre. Ad accusarlo fu proprio la madre del bimbo secondo cui l’uomo d’affari palermitano avrebbe organizzato un piano fatto di minacce, ritorsioni e violenza privata prima per evitare che il bimbo venisse al mondo e poi per non riconoscere il bimbo nato dalla loro relazione sentimentale.

La seconda accusa è quella di aver falsificato alcuni documenti depositati nel processo per il licenziamento della donna e di un suo collega.


Intanto, il Gip ha rigettato l’istanza degli avvocati che avevano sollevato una questione di incompetenza funzionale del Tribunale di Palermo perché «il reato compiuto dagli indagati durante la causa di lavoro prevede o la correità del giudice o l'induzione in errore del giudice del lavoro sulla base della documentazione falsa». In ogni caso - secondo i legali - la competenza sarebbe di Caltanissetta, ma il giudice ha rigettato l'istanza.(A

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa