WHATSAPP: 349 88 18 870

Pamela uccisa per essersi rifiutata di baciare il suo assassino: l'uomo, uno spacciatore, ha confessato

Antonio Patricio dos Santos, meglio conosciuto come "Fabricio", ha detto agli inquirenti di aver incontrato per strada la giovane donna originaria di Ragusa e di averla poi seguita fino a casa. «Avevo preso molta cocaina, non ricordo i particolari». La salma ancora ferma in Brasile

L'assassino di Pamela ha confessato. E' uno spacciatore

RIO DE JANEIRO - Il sospetto arrestato per l'omicidio di Pamela Canzonieri, l’italiana trovata morta giovedì scorso a Morro de Sao Paulo, nello Stato di Bahia, in Brasile, ha confessato il crimine: lo ha detto all’Ansa (agenzia di stampa nazionale) il portavoce della polizia locale, Alberto Maraux.


L’assassino si chiama Antonio Patricio dos Santos, ma nella regione è meglio conosciuto come "Fabricio". Come anticipato dagli inquirenti al momento del fermo, l’uomo ha precedenti per traffico di stupefacenti. La confessione del reato è avvenuta durante l’interrogatorio di oggi presso il commissariato territoriale di Cairu. Agli investigatori l’omicida ha detto di aver incontrato la vittima per strada e di essersi poi recato con lei fino al locale del delitto, la casa di Pamela. «Ha spiegato di aver usato abbastanza cocaina prima di vedersi con l'italiana e di non ricordarsi molto bene dei dettagli», ha riferito il commissario responsabile per il caso, Argimaria Soares Freitas. Pamela si sarebbe rifiutata di baciarlo e questo avrebbe fatto scattare la furia dell'uomo, secondo alcuni particolari emersi dall'interrogatorio. I due erano vicini di casa.

Su dos Santos - è stato reso noto - pendeva un altro mandato di arresto emesso dalla giurisdizione territoriale di Valenca. Da tempo infatti l’accusato era dedito allo spaccio nella zona. «Nel corso dell’interrogatorio ci siamo resi conto che, dopo l’esperienza in carcere, era diventato più aggressivo», ha aggiunto il commissario Freitas. 


Intanto la salma è ancora ferma a San Salvador e non è partita per l’Italia dove era attesa per oggi. I funerali di Pamela sono inevitabilmente slittati alla prossima settimana. I familiari restano chiusi nel loro silenzio. Ieri hanno partecipato alla fiaccolata organizzata dagli amici di Pamela che ha visto più di 500 persone scendere in piazza. La madre della vittima ha detto solo: grazie di cuore.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa