WHATSAPP: 349 88 18 870

Ars taglia fondi per G7 a Taormina. Crocetta: «Fanno di tutto pur di attaccarmi»

L'ira del governatore per le norme tagliate nella manovra di assestamento in commissione Bilancio

G7 Taormina, Renzi anticipa logo sui Social e chiede: «Vi piace»?

PALERMO - E’ furibondo con l’Assemblea siciliana il governatore Rosario Crocetta per le norme tagliate nella manovra di assestamento in commissione Bilancio. «Pur di andarmi contro fanno danni enormi alla Sicilia», dice Crocetta, conversando con i cronisti a margine di un convengo. Il riferimento è ad alcune norme presentate dal governo nella manovra e non approvate in commissione dove c'è stato un duro scontro trasversale sull'assestamento. Una tra tutti quella che stanziava 1,2 milioni di euro per il G7 di Taormina del prossimo anno.

«Ma che pensano che io abbia interessi particolari? - sbotta il governatore -. Erano fondi a sostegno di una iniziativa di carattere mondiale che offrirà alla Sicilia una enorme opportunità». L’aula comincerà l’esame degli articoli lunedì prossimo. Crocetta auspica che «chi ha deciso di eliminare quella norma si prodighi per riproporla in aula». «Comunque sia va ripresentata», aggiunge. E stigmatizza la scelta di abolire altre norme, come quelle per l’internazionalizzazione. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa