home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ragusa, Polizia interroga amici di Pamela Canzonieri

Fabio Marzovilla e Francesco Martini, lavorano in Brasile dove la giovane donna ragusana è stata trovata senza vita due settimane fa. Consegnati agli investigatori ragusani anche il cellulare alcuni effetti personali della vittima

Ragusana trovata morta in Brasile e la famiglia lo scopre da Facebook

RAGUSA - La Polizia di Ragusa ha interrogato i due amici italiani di Pamela Canzonieri, 39 anni di Ragusa, uccisa lo scorso 17 novembre a Morro de Sao Paulo, in Brasile. Fabio Marzovilla e Francesco Martini sono stati ascoltati dal capo della squadra mobile, Antonino Ciavola, per ricostruire le ultime ore della vittima in Brasile prima dell’incontro col suo assassinio Antonio Patricio dos Santos, che ha ammesso di aver ucciso la donna . Fabio Marzovilla, livornese di 50 anni, ha raccontato la sua amicizia da diversi anni con Pamela per aver lavorato in diversi ristoranti a Morro de Sao Paolo: è stato lui a ritrovare il corpo esanime della donna nel suo letto dopo che non si era presentata al lavoro per un giorno. «L'ho trovata con diversi graffi al collo - ha detto l’amico agli inquirenti - e una leggera ferita alla testa. Sicuramente ha avuto una colluttazione col suo assassino». Fabio Marzovilla ha fatto il viaggio dal Brasile a Ragusa sullo stesso aereo che ha riportato in patria la salma di Pamela, delegato appositamente dalla famiglia Canzonieri. Ed ha partecipato commosso ai funerali.

Uno dei due amici che ha collaborato in Brasile con la Polizia locale ha consegnato al capo della Squadra Mobile di Ragusa il cellulare di Pamela Canzonieri che ha trovato nel suo appartamento. Si tratta del cellulare con scheda brasiliana che Pamela usava di rado. Fabio Marzovilla ha portato in Italia oltre al cellulare, sequestrato dalla Polizia, anche tutti gli effetti personali di Pamela. Intanto la salma di Pamela si trova ancora nella cella frigorifera dell’obitorio dell’ospedale di Ragusa Ibla. Il medico legale Giuseppe Iuvara è in attesa di espletare l’esame autoptico perché bisogna notificare all’unico indagato per l'omicidio di Pamela, Antonio Patricio dos Santos, rinchiuso in carcere, i provvedimenti emessi dall’autorità giudiziaria italiana. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa