home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Rubati i regali di Natale destinati ai bimbi degenti al Garibaldi: a Catania scatta la gara di solidarietà

Da più parti offerte per ricomprare i doni per i piccoli ospiti del reparto di Pediatria

Rubati i regali di Natale destinati ai bimbi degenti al Garibaldi: a Catania scatta la gara di solidarietà

La polizia durante il sopralluogo al Garibaldi dopo il furto di regali

CATANIA - I tempi sono quelli che sono, ma il furto di giocattoli destinati ai piccoli degenti di un ospedale cittadino proprio non riuscivamo a prenderlo in considerazione. Invece - mai dire mai in questa città - puntualmente anche questa malefatta è stata registrata. E’ accaduto nella giornata di mercoledì, allorquando ladri rimasti al momento ignoti sono riusciti ad introdursi all’interno del reparto di Pediatria dell’ospedale Garibaldi e hanno fatto man bassa di quel che potevano.

In realtà, gli armadi in cui erano stati riposti i giocattoli si trovavano in un balcone esterno al reparto, ma ciò toglie poco all’essenza di una notizia che non può non colpire. Ancora di più in un periodo come questo, con il Natale alle porte.

Sull’episodio, su cui indaga la polizia, si è subito espresso il sindaco Enzo Bianco, il quale si è detto certo che «i catanesi, con la loro generosità, potranno dare a una vicenda triste e squallida uno splendido finale». Bianco, attraverso una nota, ha ricordato che i giocattoli rubati erano stati raccolti per i bambini ricoverati dall'associazione di volontariato RinaScendo e ha rivolto un appello a tutti i cittadini affinché contribuiscano portano ndei doni nei punti di raccolta che il Comune sta approntando

Ma la gara di solidarietà era già scattata. Molti punti vendita e commercianti si sono detti disponibili a fornire nuovamente i regali di Natale per i piccoli ospiti del reparto di Pediatria. Basterà mettersi in contatto con l'associazione di volontariato per dare il proprio contributo.

E sulla vicenda, la presidente dell'associazione RinascEndo ha precisato alcuni aspetti della vicenda legati alla continue raccolte fondi non autorizzate: "Tra le tante iniziative benefiche che si sono spontaneamente attivate per rimediare al gesto sconsiderato del furto dei giocattoli destinati ai bambini ricoverati del Garibaldi - ha detto Angela Leonardi - rilevo purtroppo che si stanno anche verificando raccolte non autorizzate, seppur in nome dell'Associazione Rinascendo. Prego allora tutti coloro che si prodigano per dare una mano ai bambini di controllare attentamente la destinazione delle loro offerte, ove evitare che qualcuno possa approfittare della situazione".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa