home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Cenone di Natale, pesce batte sushi Consumi +5% e alici superstar

Coldiretti avverte: occhio alle truffe tre su quattro vengono dall'estero

Cenone di Natale, pesce batte sushi Consumi +5% e alici superstar

Complice la stabilità dei prezzi rispetto allo scorso anno il pesce la farà da padrone. In pescherie la spesa media è di 3 euro al chilo per le cozze, 10-12 per le vongole; per il pesce bianco di cattura si sta tra i 30-35 euro/kg, mentre per spigole e orate allevate tra gli 8 e i 10 euro/kg; quanto ai crostacei si va dai 10-15 euro delle pannocchie, ai 20 euro per i gamberi bianchi ai 45 per quelli rossi. Ma c'è anche la possibilità di risparmiare fino al 30% senza rinunciare alla qualità, facendo la spesa qualche giorno prima surgelando il pesce.

Fanno tanto Natale le alici, buone, convenienti e sane, protagoniste di tanti piatti della tradizione. Fritte, marinate, come condimento per la pasta o per antipasto insieme ad altri pesci o verdure, dalla bagna cauda piemontese, alla pasta ammuddicata della tradizione siciliana.

Un pesce che viene consumato regolarmente tutto l’anno. Secondo i dati Nielsen elaborati dall’Ancit, le vendite a volume in Italia negli ultimi 12 mesi di acciughe in conserva hanno superato le 4.500 tonnellate (+1% rispetto al 2015). Tanta la passione per questo pesce povero, che ha un ottimo contenuto di omega 3.

Tempo di grandi acquisti ma anche di truffe. Per non cadere nelle trappole di un mercato dove 3 pesci in vendita su 4 provengono dall’estero, i consigli della Coldiretti sono leggere sempre l’etichetta sul bancone che deve riportare metodo di produzione, tipo di attrezzo e zona di cattura o produzione; verificare poi la sodezza delle carni, il colore delle branche che deve essere rosso o rosato e l’umidità degli occhi; per molluschi e mitili, è essenziale che il guscio sia sempre chiuso, mentre è meglio non scegliere pesci già mutilati della testa e delle pinne. Vista e olfatto ma anche un po’ di tecnologia scaricandosi sul proprio smartphone l’app “Che pesce sono?” messa a punto dalla Federcoopesca, è possibile avere la carta di identità delle 30 specie.

Tradizione nel menu di pesce ma anche nei canali di vendita, perché ancora per quest’anno pescherie, banconi dei mercati e supermercati battono il web. Amazon però sta affinando le armi, perché da pochi giorni il servizio Prime Now è in grado di portare pesce fresco già pulito e pronto da cucinare entro due ore a Milano e in 46 comuni dell’hinterland milanese 7 giorni su 7. Pesce azzurro frutta, verdura e legumi sono i cibi adatti per chi soffre di psoriasi. Per una cena della vigilia “salvapelle”, sì al pesce accompagnato da verdure come carote, zucca gialla, cavolo, bietole o spinaci e cereali integrali. Per dessert, preferire una piccola fetta di pandoro o panettone a torrone e marron glacé.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO