home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Gela, donna avvelena i due figli di 7 e 10 anni e poi tenta suicidio

I due bambini sono morti. La madre, pare affetta da depressione, ha cercato di buttarsi dal balcone. E' stata salvata dai soccorritori

GELA (CALTANISSETTA) - Una donna di Gela ha ucciso i suoi due figli, di 10 e 7 anni e poi ha tentato di suicidarsi scavalcando il balcone della sua casa, al secondo piano di un edificio di via Passaniti, nel centro storico della città. Alcuni soccorritori l'hanno salvata. Il duplice omicidio è stato scoperto pochi minuti fa da altri parenti. La donna pare sia la moglie di un ingegnere gelese e avrebbe ucciso i figli avvelenandoli. Qualche vicino sussurra che soffrirebbe da tempo di depressione. 

La donna, Giuseppa Savatta, 41 anni, avrebbe ucciso i figli facendogli ingerire candeggina. Subito dopo avrebbe ingerito anche lei il liquido cominciando a gridare e tentando di scavalcare il balcone di casa. Sarebbe stata fermata da un vicino. Il marito Vincenzo Trainito, 48 anni, è ingegnere e insegna in un istituto scolastico privato.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa