home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Botti pericolosi e spari con fucile per salutare nuovo anno: due arresti a Catania

"Cipolle" e "torte a batteria" sono stati trovati dalla Polizia in un'abitazione a Librino, mentre l'arma a canne mozze è stata utilizzata nel Villaggio Sant'Agata

Botti pericolosi e spari con fucile per salutare nuovo anno: due arresti a Catania

Catania - Botti illegali e pericolosi e colpi di fucile sparati con un fucile rubato per festeggiare l'arrivo del 2017 hanno impegnato ieri sera la polizia di Stato a Catania, che ha arrestato due persone nell'ambito di servizi predisposti in occasione delle festività di fine anno.

   Agenti della squadra mobile hanno arrestato Giovanni Raimondo, di 26 anni: nella sua casa di Librino, durante una perquisizione, hanno trovato 24 pericolose "cipolle" esplodenti, 19 "torte a batteria" e 15 cartucce calibro 15. Vista l'lata pericolosità dei botti sequestrati l'uomo è stato condotto in Questura, dove è stato trattenuto in stato di arresto.

   L'altro arrestato è Antonino Razza, di 29 anni, bloccato da personale della squadra mobile nel Villaggio Zia Lisa mentre sparava dei colpi in aria con un fucile con le canne mozze. Agenti della sezione Antidroga della Questura lo hanno subito bloccato e, dopo avere sequestrato cinque cartucce calibro 12 esplose trovate sul posto, lo hanno condotto negli uffici della squadra mobile. L'arma  è risultata rubata e l'uomo è stato arrestato per detenzione e porto illegale di arma da fuoco clandestina e spari in luogo pubblico. Dopo la contestazione dei reati è stato condotto nella casa circondariale di piazza Lanza

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO