home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Caos precari in Sicilia: i Comuni avviano la stabilizzazione, la Regione frena

L'assessore Lanteri: «Le proroghe non si possono avviare prima del 31 marzo». Ma i bandi sono stati già pubblicati

Caos precari in Sicilia: i Comuni avviano la stabilizzazione, la Regione frena

PALERMO - L’assessore regionale alla Funzione pubblica, Luisa Lantieri, gela i sindaci che hanno avviato la stabilizzazione dei precari: «Le proroghe non si possono avviare prima del 31 marzo, lo dice espressamente la legge - dichiara l'assessore al sito del Giornale di Sicilia- . Il piano prevede infatti che sia la Regione a farsi carico del costo del personale ma per farlo deve conseguire dei risparmi. Questo sarà possibile avviando la mobilità di una parte del personale delle ex Province».

 

Si tratta di poco meno di mille lavoratori che saranno spostati verso altre amministrazioni e che alleggeriranno così la spesa della Regione. «A quel punto scatterà il piano delle stabilizzazioni - conclude Lantieri - prima non è possibile». I Comuni però hanno già pubblicato i bandi e ora bisognerà capire se vanno ritirati o meno.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO