home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Aggressioni al "Vittorio Emanuele", «Siamo medici e infermieri: niente botte

Provocatorio "avviso" del personale esibito in alcuni ambulatori, dopo quanto accaduto l'1 gennaio

Catania -L’avviso - certamente provocatorio - è stato stampato e messo in mostra, in duplice versione, su alcune scrivanie degli ambulatori dell’ospedale Vittorio Emanuele: «Non picchiatemi, sono solo un medico». E ancora: «Non picchiateci, siamo solo infermieri e ausiliari».

No, non si tratta della solita “liscìa” catanese, ma più probabilmente del tentativo di tenere desta l’attenzione su un fenomeno - quello delle aggressioni al personale del pronto soccorso dei vari ospedali cittadini - che ha raggiunto dimensioni a dir poco intollerabili. Non foss’altro per il fatto che negli ultimi anni, specialmente dal Vittorio Emanuele, sono arrivate continue notizie di atti di violenza verbale e fisica a danno di medici, infermieri e ausiliari.

Non per niente lo stesso candidato rettore Enrico Foti ieri ha diffuso una nota in cui sottolinea la necessità di garantire sicurezza a quanti lavorano all’Ove, diversamente valuterà l’opportunità «di sottrarre docenti e specializzandi dalle attività emergenziali al pronto soccorso».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • mongibel

    07 Gennaio 2017 - 17:05

    Il sentimento di delusione da parte del personale sanitario è più che giustificato e comprensibile. Il Sindaco Bianco, che è di facile favella, dovrebbe far sentire la sua voce e tornare più volte sul deplorevole episodio per tener desta l'attenzione di tutta la cittadinanza. Lo stesso dicasi per la Stampa (in particolare quella cittadina). Va considerato inoltre, che dare solidarietà è non solo doveroso, ma anche opportuno giacché tutti i cittadini e tutte le categorie sono esposti al rischio di episodi siffatti che prima o poi, con tutta probabilità, si ripeteranno.

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa