home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Allevatore e snowborder bloccati da neve, soccorsi a Cesarò e a Linguaglossa

Il primo è rimasto fermo per due giorni in un casolare sui Nebrodi, il secondo era finito su una parete ghiacciata del versante Nord-Est dell’Etna

Allevatore e snowborder bloccati da neve, soccorsi a Cesarò e a Linguaglossa

In questi giorni di freddo polare e neve a bassa quota, diverse persone si sono trovate in difficoltà. E' stato il caso di un allevatore di Cesarò, provincia di Messina, che per due giorni era rimasto bloccato in un casolare sui Nebrodi per l'abbondante neve caduta. L'uomo è stato recuperato in contrada Mazzaporro di Cesarò dagli uomini del corpo forestale regionale, con uno speciale mezzo cingolato, e dal soccorso alpino della guardia di finanza di Nicolosi. Con loro volontari del Cnsas dell’Etna.

Altro soccorso, nel catanese questa volta, per un giovane impegnato in un fuori pista con uno snowboard, sul monte Coccinelle, in territorio di Linguaglossa, che era finito su una parete ghiacciata del versante Nord-Est dell’Etna, in corrispondenza del teatro eruttivo del 2002. Il suo Sos è stato raccolto dai militari del soccorso alpino della guardia di finanza di Nicolosi, dagli agenti della polizia di Stato con l'ausilio di uomini e mezzi della società Star. Prudenzialmente, era stato attivato ed era pronto ad intervenire personale del Sagf di Nicolosi e del Cfrs. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO