home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

«Hanno fatto sparire uno dei miei gemelli» Esposto di una migrante dopo parto a Caltagirone

La giovane, una nigeriana di 25 anni, sostiene che la sua fosse una gravidanza gemellare, attestata da precedenti visite ed ecografie fatte al "Santo Bambino" di Catania. La donna si trova al Cara di Mineo

«Hanno fatto sparire uno dei miei gemelli» Esposto di una migrante dopo parto a Caltagirone

Caltagirone (Catania) - La Procura di Caltagirone ha aperto un fascicolo, disponendo il sequestro di cartelle cliniche negli ospedali “Gravina” di Caltagirone e “Santo Bambino” di Catania, per far luce sull’esposto presentato da O. F. W., 25 anni, giovane nigeriana ospite del Cara di Mineo.


Il caso, nei termini della denuncia della giovane (assistita da un legale e da una mediatrice culturale del centro) sarebbe clamoroso: “Hanno fatto sparire uno dei miei due gemelli”.
La donna, rimasta incinta in Libia (il padre sarebbe un giovane del Mali) durante l’attesa della traversata per la Sicilia, fu ricoverata al “Santo Bambino” il giorno del suo sbarco a Catania, lo scorso 6 dicembre. E sostiene che dall’ecografia si vedevano i due feti e che “la gravidanza si svolgeva regolarmente”. O. F. viene dunque trasferita al Cara di Mineo. Tre giorni dopo, il 9 dicembre, le doglie e il ricovero a Caltagirone.

L'articolo per esteso domani sul quotidano La Sicilia in edicola e online

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa