home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Corona di rosmarino e peperoncini per Cuffaro neo dottore in legge

L'ex governatore siciliano l'ha preferita alla tradizionale corona d'alloro. Il titolo di studio conseguito alla Sapienza di Roma dopo l'esperienza del carcere

Corona di rosmarino e peperoncini per Cuffaro neo dottore in legge

Cuffaro appena laureato [foto da Facebook]

Roma - Una corona di rosmarino e peperoncini, "simbolo, il primo, della Sicilia e della vita, e un antidoto, il secondo, contro la malasorte" al posto di quella, più tradizionale, di alloro, "rappresentazione di governo e di chi governa, in ogni caso un ruolo a cui ormai ho rinunciato". Si è presentato così, a un anno dall’espiazione della condanna per favoreggiamento aggravato alla mafia, Salvatore Cuffaro, appena laureato con 110 e lode in Giurisprudenza con Giorgio Spangher, cattedra di Diritto penale, alla Sapienza di Roma. Una tesi sul sovraffollamento carcerario, con due dediche: al padre morto lontano dal figlio detenuto e agli ergastolani che hanno preferito il suicidio a una morte "quotidiana", dietro le sbarre.


L’ex presidente della Regione siciliana ha ribadito la propria volontà di non tornare a occuparsi istituzionalmente di politica, ma di volerlo fare attivamente, impegnandosi in difesa dei diritti dei detenuti e con lo scopo di migliorarne le condizioni carcerarie. "Più del corpo - ha detto Cuffaro - a essere detenuta nelle carceri italiane è la mente di chi sconta la pena. Gli istituti penitenziari non riabilitano, né rieducano, ma sono luoghi di sofferenza dove è impressionante e paradossale il numero dei suicidi per un Paese come il nostro dove non c'è la pena di morte".


L’esperienza del carcere "è stata durissima - ha aggiunto-, soprattutto dal punto di vista psicologico, ma mi ha fatto vedere anche molte cose buone, come la solidarietà che si crea fra i detenuti quando, ad esempio, si dividono in cinque perfino una cosa semplice come una foglia di basilico".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa