home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Vigile del Fuoco ucciso a Savoca, custodia cautelare per presunti omicidi

Il provvedimento eseguito dai carabinieri dopo la convalida fermo per Fortunata Caminiti e il compagno Fabrizio Ceccio

Vigile del Fuoco ucciso a Savoca, custodia cautelare per presunti omicidi

Fabrizio Ceccio e Fortunata Caminiti

MESSINA - I carabinieri hanno eseguito a Messina due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip, Eugenio Fiorentino, su richiesta del sostituto procuratore Antonella Fradà, nei confronti di Fortunata Caminiti e del compagno Fabrizio Ceccio, ritenuti responsabili dell’omicidio del vigile del fuoco Roberto Scipilliti e dell’occultamento del cadavere e porto illegale di armi da fuoco.

Il provvedimento restrittivo segue la convalida del fermo del 25 gennaio scorso nei confronti della donna, ritenuta l’autrice con il compagno dell’omicidio di Scipilliti scomparso dal lungomare di Santa Teresa di Riva (Me) nel pomeriggio del 5 gennaio scorso e il cui cadavere è stato trovato nelle campagne di Savoca (Me), nove giorni dopo. A Ceccio il provvedimento è stato consegnato in carcere dove si trovava per altro motivo. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO