home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pista ciclabile danneggiata da incidente: un pericolo per i fruitori

I cordoli sono stati divelti e resti di auto sparsi sull'asfalto mettono a rischio l'incolumità di ciclisti e pedoni

Pista ciclabile danneggiata da incidente: un pericolo per i fruitori

Catania - La pista ciclabile del Lungomare di Catania sembra davvero non avere pace. Più volte danneggiata o vandalizzata, è ancora una volta da sistemare a causa di un incidente stradale che ha fatto "saltare" i cordoli. In proposito da più parti si levano richieste volte a ripristinare e a mettere in sicurezza la pista.

Scrive Salvatore Tomarchio, presidente Commissione Tributi: 
«Protezioni distrutte e resti, probabilmente di un’auto, sparsi per l’intera pista ciclabile. La parte di corsia riservata, nei pressi del viale Ulisse e di piazza Mancini Battaglia, è ora un percorso ad ostacoli a causa di una vettura che, forse, sbandando è finita all’interno della carreggiata azzurra distruggendo tutto. Un incidente che fortunatamente, in quel momento, non ha messo in pericolo la sicurezza e l’incolumità di tanti amanti dello jogging e della bicicletta che usano questo impianto. In qualità di presidente della commissione al Patrimonio il sottoscritto chiede al sindaco Bianco di attivarsi immediatamente affinchè resti di protezioni metalliche, spuntoni di ferro e parti di auto siano rimossi subito dalla pista ciclabile. Una situazione altamente rischiosa dove l’ignaro pedone o ciclista rischia di farsi seriamente male».

 
Sulla vicenda interviene anche Alessandro Campisi, vice presidente della Municipalità “Barriera-Canalicchio-Ognina-Picanello” e Adriana Patella, consigliera della II circoscrizione:

«Un immediato intervento di messa in sicurezza per il tratto finale della pista ciclabile di Catania. Parti delle protezioni metalliche e resti di auto o scooter sono i pericoli che gli amanti dello sport devono evitare in un ampio tratto posto tra piazza Mancini Battaglia e la circonvallazione. In attesa che si faccia piena luce sulle cause di questo disastro l’amministrazione deve intervenire per ripulire l’are dai detriti e ripristinare nuovi protezioni».


COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa