home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania calcio, arriva Petrone. Sarà presentato a Torre del Grifo

I rossazzurri tornano a modulo 4-3-3 e preparano la partita interna con il Taranto. Il vice della nuova guida degli etnei sarà l’ex attaccante del Palermo, La Grotteria

Catania calcio, arriva Petrone. Sarà presentato a Torre del Grifo

Mario Petrone

Catania - Mario Petrone, nuovo allenatore del Catania, sarà presentato domani alle 12 a Torre de Grifo, quartier generale rossazzurro. Sostituisce Pino Rigoli con il quale la società etnea ha interrotto il rapporto dopo il ko nel derby con l'Akragas.

Petrone è atteso nelle prossime ore in città per la firma sul contratto che lo lega alla sua nuova società fino al 2018. Arriverà con il suo vice, La Grotteria, ex giocatore del Palermo e di molti altri club. Dopo la conferenza stampa il primo allenamento al Village in vista del confronto interno con il Taranto. Petrone ha guidato nella sua carriera numerosi club dilettantistici vincendo il campionato di Eccellenza con il Calangianus nel 2002, quello di D con la Nuorese nel 2006, quello di Seconda Divisione con il San Marino nel 2012, la stessa categoria vinta due anni dopo sulla panchina del Bassano. Nel 2015 ha portato l'Ascoli in B. Tempio, Lumezzane, San Marino e Ascoli i club in cui non ha terminato la stagione ed è stato esonerato.

Sul piano tattico, Petrone predilige la difesa a quattro e potrebbe far tornare il Catania al 4-3-3, modulo che comunque potrebbe variare a seconda delle caratteristiche degli avversari e delle esigenze del momento.

DOMANI IN EDICOLA SUL QUOTIDIANO LA SICILIA DUE PAGINE SULLA LEGA PRO CON VARI APPROFONDIMENTI E RETROSCENA SUL MOMENTO ATTUALE DEL CATANIA

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Mimmo52

    13 Febbraio 2017 - 22:10

    La verità è che i giocatori li ha scelto lo Monaco e per la categoria sono legerini vedi biagianti tutte le volte che tocca il pallone cade a terra,rigoli non ha nessuna colpa uomo serio allenatore valido e capace di leggere la partita..,l'errore di rigoli ?avere accettato il Catania se rimaneva ad Agrigento con due tre innesti vinceva il campionato.domenica c è il Taranto che rafforzandosi ha vinto contro il Foggia ,domenica dara' un bel dispiacere a lo Monaco.forza Taranto

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO