home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pregiudicato arrestato per violenza sessuale: aveva molestato giovani ad Aci Castello

Due gli episodi contestati, a febbraio e a dicembre dello scorso anno. Una delle due vittime era riuscita a scampare all'aggressione e si era subito rivolta ai Carabinieri della locale Stazione

Pregiudicato arrestato per violenza sessuale: aveva molestato giovani ad Aci Castello

Aci Castello (Catania) - Un trentenne catanese, pregiudicato, è stato arrestato per violenza sessuale dai Carabinieri della Stazione di Aci Castello. Nel febbraio e nel dicembre dello scorso anno, l'uomo aveva aggredito e compiuto atti osceni nei confronti di due donne, una delle quali minorenne. A febbraio, una delle vittime, la maggiorenne,  aveva denunciato ai Carabinieri di Aci Castello di essere stata avvicinata di sorpresa dall’uomo mentre rientrava a casa in tarda serata, di essere stata aggredita alle spalle e di essere stata toccata nelle parti intime con il deliberato scopo di subire atti sessuali. Tuttavia, nonostante fosse terrorizzata, la vittima era riuscita a liberarsi dall’aggressione, grazie alla sua pronta reazione, dando un calcio all’uomo e riuscendo così a scappare.

A dicembre, invece, il molestatore aveva adocchiato una minorenne, lasciata qualche minuto in macchina da sola dal fratello: avvicinandosi all’autovettura aveva prima tentato di aprire lo sportello ma, non riuscendoci, aveva iniziato a masturbarsi dinanzi alla ragazza, rimasta sconvolta.

I Carabinieri della Stazione di Aci Castello, subito dopo aver ricevuto la denuncia di violenza sessuale commessa nel mese di febbraio, avevano avviato immediatamente approfondite indagini che hanno consentito di identificare l’indagato. Al buon esito delle indagini ha contribuito, da parte di uno dei militari dell'Arma,  la visione dei filmati acquisiti dai sistemi di videosorveglianza di centri commerciali vicini al luogo delle violenze; il carabiniere aveva così notato la presenza della stessa autovettura nelle vicinanze dei luoghi indicati dalle vittime, auto che già in passato era stata segnalata da un’altra vittima, come quella in uso al molestatore.

Adesso l’indagato si trova nel carcere di Piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria etnea.

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa