home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Taormina, capo delegazione italiana Modiano: «Gare aperte europee per lavori del G7» . Crocetta: «La Sicilia vetrina mondiale»

Sopralluoghi e incontri in preparazione del vertice dei Grandi della Terra. Gli appuntamenti principali si terranno nell'hotel San Domenico

Taormina,  capo delegazione italiana Modiano: «Gare aperte europee per lavori del G7» .  Crocetta: «La Sicilia vetrina mondiale»

TAORMINA (MESSINA) - Per i lavori del G7 a Taormina l’Italia ha usato «gare aperte europee, nulla è stato fatto in deroga e ne siamo usciti: per quanto ci riguarda siamo pronti. Stiamo correndo, ma siamo in tempo per fare bene tutto». Lo ha ribadito il capo della delegazione italiana, Alessandro Modiano, citando l’esempio della piattaforma informatica che, superato l’ostacolo dell’ultimo ricorso, «sarà operativa tra 7-10 giorni».


Modiano ha confermato che gli incontri principali del G7 si terranno nell’ex convento che ospita l’albergo del San Domenico. Le delegazioni saranno una ventina. Tra le iniziative a latere previsto, la sera del 26 maggio, «un concerto della Filarmonica della Scala di Milano».

Oggi intanto a Taormina, sempre in vista della due giorni del G7, anche il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta che ha affermato: «La Sicilia, anche se non si fa nulla, è già una bellezza: è talmente folgorante e impetuosa, trascinante che anche a non fare nulla sarà una vetrina mondiale comunque. Noi dobbiamo cercare di veicolare bene il messaggio». 

FOTO

Il presidente siciliano ha poi annunciato: «Durante il G7 a Taormina esporremmo la nostra "Gioconda": "Il ritratto di ignoto marinaio" di Antonello da Messina, che sarà esposto qui con altre due sue opere». E’ un dipinto a olio su tavola realizzato tra il 1465 e il 1476 custodito nel museo Mandralisca di Cefalù, nel Palermitano. Sul suo '"sorriso enigmatico" ha scritto un libro Vincenzo Consolo, edito da Einaudi, usciti nel 1976. «Anche Vittorio Sgarbi - ha aggiunto il governatore - condivide questa valutazione: è la nostra "Gioconda" e dobbiamo valorizzarla. Se lo avessero preso i francesi ed esposto a Parigi adesso di parlerebbe di quest’opera di Antonello da Messina in tutto il mondo».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa