home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Cade dal tetto dopo inseguimento indagato a Menfi: finanziere in coma

Il militare era impegnato nell'operazione che a Marsala ha portato al fermo di 12 persone con l'accusa di aver trasportato in Sicilia, oltre ai migranti, anche Jihadisti e sigarette di contrabbando

Cade dal tetto dopo inseguimento indagato a Menfi: finanziere in coma

PALERMO - E’ ricoverato in coma farmacologico e in ventilazione meccanica presso l’Unità operativa di Neurorianimazione di Villa Sofia, diretta da Paolino Savatteri, il finanziere di 27 anni, originario di Giugliano in provincia di Napoli, caduto dal tetto di un’abitazione a Menfi mentre inseguiva uno degli indagati fermati ieri nell’ambito dell’inchiesta sulla banda che organizzava viaggi di migranti dalla Tunisia all’Italia.


Il finanziere è stato operato per ridurre il vasto ematoma cerebrale temporale destro conseguenza della caduta. L'intervento è tecnicamente riuscito, come evidenziato da una Tac eseguita questa mattina. Il paziente presenta anche un ematoma cerebrale temporale sinistro che per il momento non necessita di ulteriore intervento. La prognosi resta riservata. La sua situazione viene seguita costantemente dai familiari, giunti subito da Giugliano, e da diversi colleghi e dai vertici della Guardia di finanza come il comandante provinciale di Palermo, generale Giancarlo Trotta e il tenente colonnello Antonino Sciabarrà.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • montalbanosono

    montalbanosono

    09 Giugno 2017 - 15:03

    UN ABBRACCIO al militare ferito....

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO