home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Spinelli a scuola, non bastano i blitz: il nostro reportage sul fenomeno

Uno spaccato del fenomeno della droga portata dagli studenti all’interno degli istituti alla luce della tragedia di Lavagna dove un ragazzo si è lanciato dal balcone dopo essere stato scoperto

L'erba nello zaino: non bastano i blitz

Uno spaccato del fenomeno della droga portata dagli studenti all’interno degli istituti alla luce della tragedia di Lavagna dove un ragazzo si è lanciato dal balcone dopo il blitz in casa chiesto dalla mamma in seguito al fatto che il figlio era stato trovato pochi giorni prima in possesso a scuola di una modica quantita di hashish. Ma ci sono ragazzi che già all’ultimo anno delle medie hanno avuto un primo contatto con gli spinelli e che quando arrivano alla scuola superiore sono già “pronti” anche a fare il salto di qualità, a venderle le “stecche” di marijuana. Costano poco, 10 euro, e a scuola non mancano i posti dove imboscarsi. Dopo il suicidio del ragazzo di Lavagna il dibattito sulla droga a scuola è più vivo che mai. Due presidi, in questo nostro reportage  ne hanno parlato apertamente (altri interpellati hanno declinato l’invito “ci sono di mezzo minorenni”) sottolineando come la battaglia alla droga debba essere frutto di un’azione collettiva, di un patto tra docenti, genitori, psicologi, educatori. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • JeanSantilli

    14 Maggio 2017 - 16:04

    Il proibizionismo ha qualcosa di diabolicamente geniale. Il proibizionismo vanifica ogni azione educativa: « non si può e basta! ». Il proibizionismo conferisce il gusto del proibito a ciò che è insipido. Il proibizionismo offre ai benpensanti l’occasione di esibire un moralismo dagli effetti immorali. Il proibizionismo è la piattaforma politica di chi non ha idee. Il proibizionismo riempie le carceri di poveracci obbligando giudici integri a lasciare ai domiciliari gli evasori fiscali, i corruttori e i corrotti affamatori di popoli. Il proibizionismo è il cuore pulsante della mafia finanziaria globale: accumula migliaia di miliardi e condiziona paesi interi col traffico di droghe, donne e migranti. Il proibizionismo esiste perché conviene.

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO