home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

ROMA

Dell'Utri: pg, può restare in carcere

L'ex senatore ai suoi avvocati, 'Non ce la faccio più'

Dell'Utri: pg, può restare in carcere

ROMA, 5 DIC - Il procuratore generale di Roma, Pietro Giordano, ha dato parere negativo in relazione alla richiesta di scarcerazione per motivi di salute avanzata dai difensori dell'ex senatore Marcello Dell'Utri nel corso dell'udienza davanti al Tribunale di Sorveglianza che si è riservato la decisione. L'ex parlamentare sta scontando una pena di 7 anni nel carcere di Rebibbia per concorso esterno in associazione mafiosa. Il pg ha detto no alla scarcerazione facendo proprie le conclusioni dei periti del Tribunale che hanno sostenuto la compatibilità della detenzione di Dell'Utri ritenendo operabile il tumore alla prostata, emerso dopo analisi recenti, e stabile la patologia cardiologica di cui è affetto. Per la incompatibilità, invece, si sono espressi i consulenti che erano stati nominati dalla Procura. "Non ce la faccio più, mi sento provato e stanco". E' quanto riferito nei giorni scorsi dall'ex senatore Marcello Dell'Utri ai suoi legali, gli avvocati Alessandro De Federicis e Simona Filippi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO