home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

FIRENZE

Via libertà condizionata a reo ergastolo

Sorveglianza toglie benefici a Giovanni Sutera, resta in cella

Via libertà condizionata a reo ergastolo

FIRENZE, 24 APR - Il tribunale di sorveglianza di Firenze ha revocato la misura della 'liberazione condizionale' a Giovanni Sutera, siciliano di 60 anni, condannato a 25 anni per l'omicidio del gioielliere Vittorio Grassi ucciso in una rapina a Firenze nel 1982, e all'ergastolo per quello di mafia della 17enne Graziella Campagna, uccisa a Villafranca Tirrena (Messina) nel 1985 insieme al boss Gerlando Alberti jr di cui era guardaspalle. Giovanni Sutera è tra gli arrestati del marzo scorso in un'inchiesta della Dda di Firenze per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga. Dopo la condanna definitiva all'ergastolo, Sutera ha fruito di permessi premio, semilibertà e anche di sospensione della pena per motivi di salute, finché nel 2015 ha avuto la libertà condizionata. Ma ora torna a scontare l'ergastolo in carcere qualunque sia l'esito della nuova inchiesta. Il giudici di sorveglianza hanno revocato la misura sia per i reati ipotizzati dalla Dda sia per la trasgressione al divieto di frequentare pregiudicati.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO